“I leoni di Sicilia” della scrittrice trapanese Stefania Auci diventa una serie tv

Il best seller, che racconta la saga della famiglia Florio, diventa una serie TV diretta dal regista Paolo Genovese su Disney + estar. Sarà Palermo a fare da sfondo, ma non si esclude Favignana, le riprese inizieranno in primavera

Un periodo molto florido per la città di Trapani e per gli artisti trapanesi. Infatti, dopo Camilleri e Savatteri anche la trapanese Stefania Auci, autrice del best seller “I leoni di Sicilia” vedrà la realizzazione di una serie tv adattata al suo romanzo.

La conferma ufficiale arriva direttamente dalla Lotus Production, la serie de “I leoni di Sicilia” verrà trasmessa in onda in streaming su Disney+ su Star. A dirigerla un fiore all’occhiello della regia italiana, Paolo Genovese, conosciuto per aver diretto “Perfetti Sconosciuti” e “Tutta colpa di Freud”.

L’inizio delle riprese è previsto per la primavera, il primo ciack dovrebbe registrarsi a maggio con una Palermo che farà da sfondo alla storia dei Florio. Occhi puntati sul Villino
Florio, sul Teatro Massimo, Villa Igiea, il Grande hotel delle Palme ma anche su Favignana, dove la tonnara contribuì alla fortuna economica di Paolo e Ignazio Florio, approdati in Sicilia da Bagna Calabra.

Il cast è ancora da formare la macchina dei provini deve ancora mettersi in moto. Le aspettative, per un romanzo che ha sbancato, sono altissime. E non può che esserne felice l’autrice Stefania Auci. “Sono molo orgogliosa, non vedo l’ora che vada in onda – dice la scrittrice a Repubblica – so che ci saranno delle modiche rispetto al testo, ma si tratta di cambiamenti che lasciano inalterata la congruità dei personaggi, della storia e del romanzo”. I suoi “Leoni di Sicilia”, con oltre 700 mila copie vendute e più di 35 edizioni, sono il titolo più venduto in Italia dall’uscita ad oggi negli ultimi anni. E si aspetta, ovviamente, un nuovo boom di vendite dopo l’uscita della fiction. “Neppure Camilleri ha venduto così tanto – dichiara dalla Feltrinelli di Palermo Paolo Siena –, e i pochi che non hanno letto i romanzi della Auci, grazie alla serie tv, correranno a comprarli”.

Quella dei Florio è una storia che abbraccia economia e mondanità, attraversa gli anni in cui Palermo ospitava re e regine, inaugurava teatri d’opera e costruiva grandi alberghi, fino al grande tonfo della famiglia.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica