“Notte europea dei Musei”, la Regione apre i luoghi della cultura al costo di un euro

Sabato 18 maggio: visite guidate, mostre speciali, performance artistiche, laboratori per bambini

Torna sabato 18 maggio l’atteso appuntamento con la “Notte europea dei musei”. L’iniziativa nasce con il patrocinio dell’Unesco, del Consiglio d’Europa e dell’Icom (International council of museums) per incentivare e promuovere la conoscenza del patrimonio artistico e culturale nazionale ed europeo.

Durante questa serata, musei, parchi archeologici e siti storici della Regione apriranno le porte, al costo simbolico di un euro, offrendo visite guidate, mostre speciali, performances artistiche, laboratori per bambini e tanto altro. Un’opportunità unica per esplorare le collezioni permanenti e le esposizioni temporanee, arricchendo così la propria conoscenza dell’arte e della storia siciliana.

In provincia di Trapani aderiscono il Parco archeologico Lilibeo di Marsala, con un programma che prevede, dalle 19 alle 20.30, una conversazione sul tema “La poesia come presente alternativo”, mentre, dalle 21.30 alle 24, la visita al museo sarà accompagnata da performance musicali; il Parco archeologico di Selinunte, Cave di Cusa e Pantelleria, con l’area monumentale di Selinunte, Collina Orientale e Baglio Florio (ore 20-24), il Museo del Satiro di Mazara del Vallo (ore 20-24), il Museo Castello Grifeo di Partanna (ore 20-24); il tempio del Parco archeologico di Segesta (ore 19.30-22.30).

Di seguito, le principali iniziative nelle altre province (è consigliabile verificare orari di apertura e delle proposte di visita sulle pagine web o Facebook delle singole strutture museali).

Partendo da Palermo, apriranno le porte il Museo Archeologico Salinas (ore 19-23) con percorsi guidati alle 20 e alle 21.30 e con visita al cantiere aperto di restauro della statua di “Diana cacciatrice”; il Museo d’arte contemporanea a Palazzo Belmonte Riso (ore 19-24) con visite guidate alle 20 e alle 21.30 alla scoperta di sessant’anni di storia dell’arte da Jannis Kounellis, Richard Long, Christian Boltanski, ai siciliani Carla Accardi, Pietro Consagra, Antonio Sanfilippo e Emilio Isgrò; il Villino Florio e il Villino Favaloro dalle 18 alle 24 e, ancora, il Centro regionale progettazione e restauro, che aprirà la propria sede di Palazzo Montalbo, dalle 19.30 alle 23.30, con una visita guidata ai laboratori di diagnostica e di restauro, oltre che alla biblioteca, alle 20 e alle 21.30. E ancora la Soprintendenza per i Beni culturali di Palermo manterrà l’apertura continuativa fino alle 22 del Chiostro dei Benedettini a Monreale, con visite guidate alle 20 e alle 21.30. Nella provincia, aperti il Parco archeologico di Himera, Solunto e Monte Iato fino alle 22, con l’Antiquarium e il museo Pirro Marconi di Himera, l’Antiquarium di Solunto, quello di Monte Iato, il Museo archeologico della Valle dell’Eleuterio a Marineo, le Terme arabe a Cefalà Diana.

Ad Agrigento aderisce il Museo archeologico regionale Pietro Griffo (ore 21-01, ultimo ingresso alle 00.15): ospiterà un inedito percorso teatralizzato con i ragazzi del liceo classico Empedocle di Agrigento che ha come filo conduttore il mito di Achille e Pentesilea, tra Eros e Thanatos; in provincia, il Museo archeologico della Badia di Licata (fino alle 23), con un laboratorio per i piccoli (ore 17.30-20.30) ispirato al ricchissimo patrimonio di vasi preistorici ed uno spettacolo “Il tesoro dal passato. Una storia per il museo” di Marco Savatteri (ore 21-24).

A Caltanissetta visite al Museo archeologico di Marianopoli (ore 18-22.30) e all’area archeologica delle Mura Timolontee di Gela (ore 19-23) dove sarà possibile assistere a rappresentazioni teatrali itineranti sulla storia della città.

A Catania apertura straordinaria fino alle 24 del Teatro Antico e di Casa museo Giovanni Verga, con una visita guidata alle 21 condotta dallo storico dell’arte Gaetano Bongiovanni sul tema “Giovanni Verga e Catania”. In provincia, partecipa all’iniziativa anche il Museo della ceramica di Caltagirone e il Museo archeologico di Centuripe (ore 20-24).

Nell‘Ennese aderisce all’iniziativa la Villa romana del Casale a Piazza Armerina, con apertura continuata fino alle 24.
A Messina aperto il Museo regionale (ore 20-23.30); nella provincia, invece, visite serali dalle 20 alle 24, all’Antiquarium di Milazzo, all’area archeologica di Tindari, alla Villa romana di Patti, alle Terme romane di Bagnoli a Capo d’Orlando ed ancora all’area archeologica di Halaesa Arconidea a Tusa. Apertura straordinaria pure per il Teatro antico di Taormina e il Museo archeologico di Naxos (ore 20-23) e il Museo archeologico eoliano Bernabò Brea a Lipari (ore 20-23).

Nel Ragusano visite serali al complesso monumentale ex Convento della croce a Scicli, al Museo archeologico regionale di Camarina, al Museo archeologico Ibleo di Ragusa e al Parco della Forza di Ispica (ore 19-22).

Anche Siracusa aderisce all’evento con l’apertura straordinaria serale del Museo archeologico Paolo Orsi, che sarà visitabile fino alle 23, con ultimo ingresso alle 22.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
Domenica la partita decisiva sarà disputata al PalaCardella
Disponibile alla postazione di Poste Italiane allestita alla Villa Margherita
Erogazione dell'acqua rimandata a domenica 26 maggio, il 27 nella zona nuova della città
Saranno trasmesse al Consiglio comunale e poi all'Assessorato regionale competente
Gruppo musicale elettro-pop-rap milanese che ha appena rilasciato il nuovo singolo “Maranza” in collaborazione con Fabio Rovazzi
Oltre al martedì e giovedì mattina, anche il mercoledì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Completamente ristrutturato e allestito con uffici moderni, digitalizzati e dotati di postazioni di lavoro attrezzate
Manca il numero di firme autenticate nelle due liste presentate richiesto dal regolamento
Gli addetti alla sicurezza non erano tra quelli iscritti negli appositi registri della Prefettura
Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"