Spaccio di stupefacenti, un arresto della Polizia a Marsala

Arrestato dalla Polizia di Mazara del Vallo, in flagranza di reato, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, il marsalese Davide Genna.

Gli investigatori, da diverso tempo, tenevano d’occhio l’uomo, che vive in una delle numerose contrade del territorio marsalese. Nonostante le difficoltà operative connesse alla conformazione del territorio, gli agenti del Commissariato di P.S. sono riusciti ad appostarsi e, senza essere notati, ad osservare l’attività illecita messa in piedi da Genna.

Dopo aver riscontrato la pista investigativa, anche attraverso le testimonianze di acquirenti colti sul fatto, prima che l’uomo potesse comprendere cosa stesse accadendo e sbarazzarsi della droga, i poliziotti sono entrati nella sua abitazione.

Il fiuto dei cani poliziotto Ulla e Asko non ha lasciato scampo al marsalese. Infatti, in poco tempo, dopo essere entrati nell’immobile e nelle rispettive pertinenze, gli animali hanno puntato in direzione di un magazzino. All’interno, i poliziotti hanno trovato, ben nascoste, sette dosi di cocaina pura, già pronte per essere smerciate.

In un terreno abbandonato davanti all’abitazione di Genna – riferisce sempre la Polizia – dove la vegetazione era particolarmente folta, i cani hanno puntato energicamente verso una delle tante pietre disseminate sull’erba. Una volta sollevatala, gli uomini del Commissariato hanno trovato un sacco di plastica nero contenente 350 grammi circa di marijuana.
Nel corso dell’operazione, sono sequestrati, complessivamente, 90 grammi circa di hashish, 700 grammi di marijuana e 8 grammi di cocaina, oltre a 200 euro, in banconote di piccolo taglio e tutto l’occorrente per il confezionamento delle sostanze stupefacenti, compresi diversi bilancini di precisione.

E’ stato calcolato che la vendita sul locale mercato della droga avrebbe fruttato, all’incirca, una somma pari a 15.000 euro.
L’uomo è stato condotto negli uffici del Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo, tratto in arresto e, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Sempre mercoledì scorso a Mazara e sempre avvalendosi dell’ausilio della Squadra Cinofili di Palermo, gli investigatori del locale Commissariato di P.S. hanno eseguito controlli e perquisizioni a Tre Fontane, nota frazione balneare del territorio di Campobello di Mazara, segnalando amministrativamente alla Prefettura di Trapani due soggetti per uso personale di sostanza stupefacente.