Marsala, al via la celebrazione di San Giovanni Battista

Scritta anche una interessante "Prima lettera ai marsalesi da parte di san Giovanni Battista"

Don Francesco Fiorino, direttore dell’Opera di Religione Mons. Gioacchino di Leo, ha organizzato una serie di iniziative per la celebrazione di San Giovanni Battista a Marsala. Tra le cose, ha anche scritto una interessante “Prima lettera ai marsalesi da parte di san Giovanni Battista”, dove il Santo interloquisce direttamente con i cittadini lilibetani.

PRIMA LETTERA AI MARSALESI

Assieme alla Madonna, san Giovanni Battista è venerato da noi marsalesi come Patrono della nostra città. Egli, perciò, è nostro protettore e intercede per noi, per liberarci dai mali fisici o corporali e da quelli interiori. In occasione della prossima festività a lui dedicata, ci piace immaginare che egli abbia un messaggio da volerci comunicare e che lo faccia inviandoci una sua prima lettera.

Cari abitanti della gloriosa città di Lilibeo, presso le cui antiche vestigia sorge la chiesa che mi è stata dedicata dai vostri lontani antenati,

Vi ringrazio della venerazione che continuate a nutrire per me ancora dopo circa duemila anni dalla mia cruenta morte. Ma sarei più contento se alla venerazione verso di me uniste una fede più convinta e più radicata, una fede più coerente, in Colui che io ho additato, e continuo ad additare a tutti, come l’unico Salvatore, Gesù Cristo, di cui sono stato il precursore. Gesù non è una figura del passato. Non è un ricordo che si perde nella storia. Egli è il Vivente, il Dio con noi! Cristo vive nella sua Chiesa. In modo speciale Cristo continua a essere presente fra di noi nel dono quotidiano dell’Eucaristia. Per questo la Messa è centro e radice della vita cristiana. In ogni Messa c’è sempre il Cristo totale, Capo e Corpo. Perché tanti di voi vi siete allontanati dalla partecipazione alla Messa domenicale e vi ricordate di Gesù solamente in alcuni momenti della vostra vita? Perché vi state disperdendo in gruppi autoreferenziali che vi allontanano dai doni di grazia del Signore? Chi e cosa vi ha disperso in vie di indifferenza e di chiusura nei confronti dell’amore di Dio?

Assieme alla gratitudine, vi voglio anche far pervenire la mia esortazione e il mio incoraggiamento a vivere con piena responsabilità le difficoltà del tempo presente, impegnandovi con determinazione per la promozione del bene comune, della giustizia, della pace, che non è solo assenza di guerra, e della salvaguardia del creato.

In una terra come la vostra, storicamente contaminata da fenomeni malavitosi, sappiate coltivare le virtù della legalità e dell’integrità morale, rifiutando e combattendo ogni forma di compromesso col male, di sfruttamento delle persone (approfittando magari di particolari situazioni di bisogno o di chi cerca un lavoro), di misconoscimento dei diritti di tutti, in particolare dei più deboli, ed evitando di perseguire ogni tipo di illeciti interessi o di profitti personali che si risolvano a danno di altri o dei beni collettivi.

In un tempo in cui la “casa comune” è gravemente minacciata da un molteplice deterioramento ambientale, sappiate fare la vostra parte per tutelarla mettendo in atto quella conversione ecologica che Papa Francesco sta accoratamente raccomandando a tutti, e che passa anche attraverso la lotta agli sprechi e una drastica riduzione dei consumi – personali, familiari e collettivi –, improntando a sobrietà i vostri stili di vita.

Io che ho vissuto anni nel deserto, alimentandomi con locuste e miele selvatico, vi assicuro che questo è possibile e benefico per la vostra salute, del corpo e dello spirito, e per la salute del pianeta.

Vi ringrazio tutti quanti per avermi ascoltato e vi invio una paterna benedizione.

San Giovanni Battista

***
Di seguito, invece, il programma completo della manifestazione

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 15 giugno
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione