sabato, Gennaio 28, 2023

Covid e Scuola, in Sicilia i contagi al 5%. Regione e Usr: “Si torna in classe in presenza”

Dopo il riavvio delle lezioni, gli studenti assenti per positività da Covid-19 non superano il 5% del totale

Dopo il riavvio delle lezioni dello scorso 13 gennaio, gli studenti assenti per positività da Covid-19 non superano il 5% del totale: il dato emerge dal monitoraggio effettuato dall’Ufficio Scolastico Regionale su 706 Istituti scolastici, pari all’86% del totale in Sicilia.

Anche alla luce di questi dati, il governo regionale, pur comprendendo le preoccupazioni che hanno ispirato, dopo la conclusione dei lavori dell’ultima task force, la condotta restrittiva di molti sindaci, ha confermato il suo orientamento: favorire la ripresa delle attività scolastiche in presenza, nel rispetto delle disposizioni nazionali e dell’ordinanza del presidente della Regione dello scorso 7 gennaio.

«Dopo il comprensibile differimento dell’avvio post-natalizio delle lezioni in presenza – ha affermato l’assessore all’Istruzione Roberto Lagalla – dovuto all’esigenza, rappresentata dai dirigenti scolastici, di ottimizzare gli aspetti organizzativi, alla luce delle nuove disposizioni nazionali, il governo della Regione ha ritenuto di dare doverosa e necessaria attuazione alla ripresa delle attività didattiche, con l’obiettivo di privilegiare le lezioni in presenza e di riservare alla Dad una funzione complementare, da adottare in definite situazioni di effettiva e documentata necessità. La finalità è quella di ridurre le diseguaglianze e migliorare gli standard formativi per evitare marginalizzazione sociale e ritardi di apprendimento».

Una posizione condivisa anche dall’Usr. «Ribadiamo l’importanza della scuola in presenza, al fine di garantire un percorso equilibrato di crescita e una piena realizzazione del progetto di vita di ogni alunno. Si ringrazia il personale della Scuola per l’impegno profuso e finalizzato a garantire le condizioni di sicurezza per la comunità» ha detto il direttore generale Stefano Suraniti.

La presenza degli studenti in classe deve avvenire in condizioni di sicurezza e tutela della salute. «Grazie alla fattiva collaborazione dell’Assessorato della Salute e al rigoroso rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid19 all’interno delle scuole – aggiunge Lagalla – si provvede, contestualmente, a tutelare la salute degli studenti e a rassicurare le famiglie, anche attraverso una diffusa azione di potenziamento, sia nelle scuole che sul territorio, dell’immunizzazione vaccinale e del monitoraggio sanitario della popolazione scolastica. È particolarmente vivo in ciascuno di noi il senso di profonda responsabilità a contemporanea garanzia della salute e del diritto allo studio, ma anche la consapevolezza che le scelte, al momento adottate, sono compatibili con l’emergenza in corso e con il rispetto di vincolanti previsioni normative».

E continua: «Se da qualche parte si parla di confusione, probabilmente inevitabile nell’attuale momento storico, questa non è certamente ascrivibile all’istituzione regionale. I sindaci hanno ben ragione a intervenire conformemente alla legge in caso di documentato e straordinario pericolo, e ciò è ampiamente garantito dalle disposizioni nazionali e regionali, ma non ricorre, al momento, un così evidente pericolo. Assistiamo infatti, in questi giorni, a segnalazioni dei prefetti e provvedimenti della magistratura amministrativa che, in alcuni casi, hanno sollevato evidenti dubbi sulla legittimità dei provvedimenti adottati in sede locale, forse talvolta viziati da eccesso di zelo e malcelata ansia di protagonismo».

Dai dati dell’Usr emerge che su 391 Comuni della Sicilia 161 hanno emanato ordinanze sindacali di chiusura delle scuole, mentre i restanti hanno regolarmente avviato le attività didattiche in presenza.
Tra le 548 scuole ricadenti nei Comuni in cui sono stati adottati provvedimenti di chiusura, 513 (434.237 studenti) hanno attivato la didattica a distanza, mentre 35 (28.912 alunni) non hanno svolto lezioni.

Valderice, posata la “Pietra d’inciampo” in memoria di Leonardo Miceli [AUDIO]

La cerimonia si è svolta in via Baglio Simonte 141 (davanti la casa che fu dello stesso Miceli), alla presenza della prefetta Filippina Cocuzza e del sindaco Francesco Stabile

Calcio, Trapani: riscattata l’opaca prestazione di domenica scorsa

Una vittoria importante per il morale della squadra e per la sicurezza nei suoi mezzi
Una serie di bottiglie di plastica, contenenti liquido infiammabile, sono state ritrovate davanti a diversi negozi di Petrosino
Incidente sul lavoro stamattina, intorno alle 10, in via Corridoni, nel territorio di Erice
Chiesta la creazione di un tavolo tecnico di confronto con l'Amministrazione comunale di Trapani per studiare un piano che ricalchi l’esempio di Palermo
Ricordata oggi la scomparsa dell’appuntato Salvatore Falcetta e del carabiniere Carmine Apuzzo, uccisi il 27 gennaio 1976 in quella che viene ricordata come la Strage di Alcamo Marina
I ragazzi passeranno l'ultimo giorno a Sofia prima di fare rientro a Trapani domenica

Sabato 3 e domenica 4 dicembre il Day Zero di Etna Comics 2023

Appuntamento al centro commerciale Porte di Catania dalle 10 alle 20

L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce [Parte 4]

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande
La manifestazione è stata ospitata alla Caserma "Giannettino" di Trapani, sede del 6° Reggimento Bersaglieri
La gara si giocherà al Provinciale domenica 29 gennaio, calcio d'inizio alle 15.00
Se l'Aula lo approverà, l'Ente teatrale avrà 150 mila euro in più, passando in totale a 300 mila euro di contributo l’anno
Michele Cimino è il neo commissario liquidatore dei consorzi Asi della Sicilia occidentale Palermo, Trapani, Agrigento, Caltanissetta e Gela
La cerimonia si è svolta in via Baglio Simonte 141 (davanti la casa che fu dello stesso Miceli), alla presenza della prefetta Filippina Cocuzza e del sindaco Francesco Stabile
Iniziativa della Diocesi di Trapani in vista dell'anniversario dell’invasione dell’Ucraina

Pollo all’arancia: la ricetta

Una nuova ricetta su Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Dottore, nuovo anno, nuovi propositi, ma perché procrastino?

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Quei giorni in radio… [parte prima]

Negli anni Settanta e Ottanta la radio ha avuto un ruolo decisivo nella diffusione della musica e nell'intrattenimento

“Silenzio, esce la Corte”

La condanna definitiva: l’era di D’Alì è finita. Il silenzio di Trapani
Presso la Sala Sodano di Palazzo d'Alì, insieme agli studenti del "Fardella-Ximenes", si è svolto un momento di approfondimento con ricercatori e studiosi
La cerimonia di intitolazione del reparto si svolgerà il prossimo 31 gennaio all'ospedale di Trapani
Prosegue al Cine Teatro Don Bosco dei Salesiani di Trapani la rassegna di teatro amatoriale. Appuntamento questo sabato 28 gennaio 2023 alle 21.00
I due pregiudicati denunciati dai Carabinieri di Trapani hanno aggredito, ferito e minacciato un 17enne
Il cartellone organizzato dalla Compagnia Sipario nel Teatro Impero vede protagonista il mito di Ulisse e Penelope, ma in una riscrittura nuova e divertente
La spaccatura netta del Partito Democratico con la contrapposizione tra la segreteria provinciale di Domenico Venuti e il deputato ARS Dario Safina apre a una discussione e i pentastellati provano ad insinuarsi

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Legge di Bilancio 2023, le principali novità in materia di energia

Con la Legge di Bilancio 2023 il governo prosegue il lavoro iniziato dal precedente esecutivo con i cosiddetti “decreti Aiuti”