Cittadella universitaria all’ex hotel Torre Xiare, ERSU conferma la propria disponibilità

Incontro con l'amministrazione comunale di Valderice per scongiurare la destinazione a centro per migranti

Una delegazione del Comune di Valderice composta dalla vicesindaca Anna Maria Mazara e dal presidente del Consiglio comunale Camillo Iovino, è stata ricevuta dal presidente di ERSU Palermo, Michele D’Amico e dal direttore Ernesto Bruno.

I rappresentanti del Comune hanno chiesto all’ERSU di confermare la disponibilità a gestire l’ex hotel Torre Xiare, sito a Lido Valderice, trasformandolo in cittadella universitaria.

Il presidente di ERSU Palermo, Michele D’Amico, nel confermare la disponibilità dell’Ente a gestire il bene confiscato alla mafia per trasformarlo in struttura residenziale per gli universitari, ha ripercorso l’excursus di questo procedimento: “L’Agenzia del Demanio ha candidato il bene a essere destinato a residenza universitaria, comunicandolo formalmente; quindi, in sinergia con il prorettore dell’Università degli studi di Palermo, Pietro Paolo Corso, si è avviata la richiesta alla Segreteria generale della Presidenza della Regione Siciliana di procedere con la richiesta di assegnazione. Tale possibilità – ha ricordato D’Amico – è dettata dall’art. 15 del Decreto Legge 24 febbraio 2023, n. 13 che stabilisce che l’Agenzia del Demanio individui beni immobili di proprietà dello Stato da destinare a residenze universitarie, oggetto di finanziamento con le apposite risorse previste nell’ambito delle misure del PNRR. Il bene – ha concluso il presidente dell’ERSU – se la richiesta inoltrata all’Amministrazione regionale verrà esaudita dall’Agenzia nazionale del Demanio e dall’Agenzia dei beni confiscati, potrà essere destinato a residenza universitaria, consentendo un’importantissima azione in favore della platea di studenti universitari del Trapanese cui, ancora, non è garantita la possibilità del posto letto seppure si tratti di studenti meritevoli e bisognosi”.

:Il Consiglio Comunale di Valderice, lo scorso 3 luglio scorso – ha sottolineato il presidente Camillo Iovino – ha già approvato un apposito ordine del giorno in cui si impegnano il sindaco e la giunta municipale nei confronti del Ministero dell’Interno e della Prefettura di Trapani affinché recedano dalla decisione di destinare l’ex hotel Torre Xiare a Centro di prima accoglienza per immigrati. Chiediamo all’Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati – ribadisce il presidente del Consiglio comunale di Valderice – la riconvocazione della Conferenza di servizio per approfondire la richiesta del Comune di Valderice di assegnazione definitiva del bene al proprio patrimonio indisponibile, oppure a quello della Regione Siciliana. Vogliamo preservare il bene storico-artistico confiscato alla mafia destinandolo a Cittadella Universitaria, in collaborazione con Ersu, Università di Palermo, Polo Territoriale Universitario di Trapani e Regione Siciliana, in linea con le aspirazioni della comunità valdericina e i valori di cultura e legalità che possono portare sviluppo al territorio. Siamo inoltre preoccupati che la destinazione a CPA possa pregiudicare irrimediabilmente il bene che, nella sua parte storica, risale al 1580: baglio e torre di avvistamento sono, infatti, appartenute al barone Tommaso Staiti di Cuddia e sono beni sottoposti a vari vincoli storico-artistici e ambientali”.


Hotel XIARE, a Valderice, chiesto da ERSU come cittadella universitaria: il Comune dice no al centro per immigrati e chiede di confermare la disponibilità a gestire il bene storico-artistico in favore degli studenti
Facebook Twitter Web Site Instagram YouTube
IoStudionews.it
Direttore Responsabile Dario Matranga
Progetto Web di Massimiliano Purpura
Curato dalla Redazione di IoStudio Copyright 2016, All Rights Reserved

CO2 neutral L’ambiente ti ringrazia.
L’invio con il sistema MailUp è compensato con nuove foreste.

Cancella iscrizione | Unsubscribe
Mostra testo citato

Tari, ecco come e perchè aumenta per i Trapanesi [AUDIO]

Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Il femminicidio avvenne il 24 dicembre 2022 a Marinella di Selinunte
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Il 23enne centrocampista arriva da svincolato
Il playmaker statunitense proviene da Rio Breogàn, squadra militante nel massimo campionato spagnolo
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti
La manifestazione si protrarrà fino al 28 luglio
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine