L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce [Parte 2]

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande

Grazie alla collaborazione dei lettori, procediamo con il secondo botta e risposta, anche questa volta tramite l’interazione dei lettori, sono state selezionate cinque domande interessanti che consentono di approfondire la grande tematica dell’elettricità e gas metano.

1 – Cosa accadrà con la chiusura del mercato tutelato del gas, è obbligatorio cambiare fornitore?

Come ho già chiarito nell’articolo precedente, l’1 gennaio 2023 è prevista la cessazione del mercato tutelato del gas metano. Ci sono due opzioni, visto che non sussiste alcun obbligo di cambiare il fornitore. La prima è quella di non fare alcuna scelta, in questo caso, l’utente transiterà nel servizio a tutele graduali, verrà dunque associato al fornitore che, su base regionale è incaricato come distributore locale. L’offerta sarà la placet, con un prezzo indicizzato, che segue il mercato. La seconda opzione è quella di effettuare una ricerca di mercato, scegliendo un fornitore che meglio ci soddisfi. In questo periodo le offerte sul mercato libero, sono indicizzate. Ciò che distingue il mercato libero, dal servizio a tutele graduali, è il contributo al consumo, in quanto, in quest ultimo, spesso è maggiore del mercato libero, visto che sussiste pur sempre oltre al fornitore, anche un contributo riconosciuto all’ARERA.

2 – Come mai non ho subito aumenti sulla mia fattura nonostante la promozione sia scaduta da due mesi?

Ricordo che con il DECRETO-LEGGE 9 agosto 2022, n. 115, art 3 i fornitori non posso effettuare modifiche unilaterali di contratto, sino ad aprile 2023. Bisognerà dunque attendere la primavera per capire se, successivamente, il fornitore modificherà il prezzo dell’energia originariamente sottoscritto. In ogni caso sussiste un obbligo di comunicazione anticipata del corrispettivo, di almeno 60 giorni.

3 – La mia compagnia, tramite una telefonata, mi ha avvertita che il contratto luce che ho in essere, è in scadenza, mi ha proposto di cambiare fornitore, mi devo fidare?

Con assoluta certezza Le rispondo di NO! Se la sua compagnia ha l’esigenza di comunicarLe informazioni che riguardano il contratto in essere, non lo farà tramite un call center. Invierà un e-mail o una comunicazione scritta. In particolare quando si tratta di modificare un contratto in essere a seguito della scadenza della promozione, il Suo fornitore Le invierà una comunicazione con i nuovi prezzi e con un anticipo di almeno 60 giorni, peraltro NON LE PROPONE UN CAMBIO DI COMPAGNIA. Per fugare ogni dubbio, Le suggerisco di contattare il numero verde che TROVA ALL’INTERNO DELLA SUA BOLLETTA.

4 – Come mai, nonostante io abbia lo stesso fornitore di un mio parente,con il prezzo bloccato, sto pagando di più?

Tutto dipende da quando è stato fatto il contratto. Se il prezzo è stato bloccato prima degli aumenti, o dopo, in cui inevitabilmente il prezzo bloccato si adegua al nuovo valore del PUN per la luce e PSV per il gas, anche se il fornitore è lo stesso.

5 – È vero che il prezzo dell’energia è in diminuzione?

Si, non mi voglio sbilanciare troppo, ma ci sono delle ottime notizie. Chi ha un prezzo indicizzato sicuramente andrà incontro a valori economici più bassi. Abbiamo chiuso ottobre a 0,21 centesimi a Kwh e 0,98 centesimi (circa) per Smc (metro cubo gas). Non mi sbilancio sui prezzi di novembre, però attualmente sono ancora più inferiori rispetto Ottobre. Dunque chi ha sottoscritto un contratto luce e gas a tariffa indicizzata, pagherà molto meno rispetto al bimestre agosto/settembre. Attendiamo per avere notizie più certe, almeno i primi quindici giorni del mese corrente. Sicuramente consiglio, allo stato attuale, di non sottoscrivere nuove tariffe a prezzo bloccato, perché il prezzo dell’energia è in riduzione, tanto vale seguire il mercato e quindi scegliere tariffe indicizzate.

“Pillole di energia” è il blog di Corin Virgilio, consulente ed esperta del mondo energetico

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
A Trapani confermato il già commissario straordinario Ferdinando Croce
Presteranno servizio stagionale per cinque mesi
La sindaca Daniela Toscano ribatte alle affermazioni del consigliere comunale Vincenzo Maltese
Lo scopo della promozione è raccogliere nuovi sguardi e riflessioni sulla vasta gamma di identità differenti e di possibili modi in cui le persone possono legittimamente esprimere il proprio genere
Questo volume vuole essere uno strumento per accostare il grande pubblico, in special modo quello giovanile, alla conoscenza di questo luogo
Tre giorni di divertimento all'insegna della cultura del mare, dell'innovazione digitale, della musica e della gastronomia
Si tratta dell'occasione perfetta per staccare dalla routine quotidiana, divertirsi e rafforzare lo spirito di squadra
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il duo, formato da Michele Simonte e Pietro Rizzo vanta collaborazioni con Djs nazionali e internazionali, recentemente con gli italiani più conosciuti al mondo i Meduza
Si tratta di un servizio organizzato dal comitato locale della Croce Rossa per le persone che vorranno assistere alla processione del 21 giugno in Piazza Castello