Giuseppe Felice Peritore è il nuovo questore di Trapani

Siciliano, lascia la guida della Questura di Imperia

Arriva da Imperia il nuovo questore di Trapani. Si tratta di Giuseppe Felice Peritore che si insedierà il prossimo 6 maggio. Originario di Agrigento, il suo è un ritorno in Sicilia dove, negli anni passati, ha ricoperto diversi incarichi.

Peritore lascia la città ligure dove prestava servizio dal 2021. Laureato in Giurisprudenza e abilitato alla professione di avvocato, è entrato nella Polizia di Stato nel 1988 quando fu assegnato alla Questura di Bergamo. Dal 1990 al 2014 ha prestato servizio alla Questura di Palermo. Dall’agosto 2014 fino al giugno 2020 è stato vicario del questore di Agrigento.

Successivamente è stato trasferito prima a Roma presso il Dipartimento di Pubblica Sicurezza e poi a Torino come dirigente della prima Zona della Polizia di Frontiera. Nel 2021 è stato nominato questore di Imperia.

A Trapani succede a Salvatore La Rosa che, promosso dirigente generale di PS, assumerà il ruolo di consigliere ministeriale alla Direzione centrale per gli Affari generali e le Politiche del Personale della Polizia di Stato del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
L'oggetto era sulla battigia della spiaggia sotto le Mura di Tramontana
La Consulta delle associazioni e la Consulta per la Pace e la Cooperazione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
“Se non si stanziano i fondi per l’aggiornamento del progetto, sarà stato tutto inutile”
Andava in giro di notte con un monopattino elettrico
Svariati i temi trattati nell'incontro svoltosi in un clima di collaborazione
Possono accedere al beneficio le cantine sociali costituite in forma cooperativa