Trapani, deturpate le mura di Tramontana [AUDIO]

Si parla di Urban Street Art, ma certo non è questa: questo è un vero atto vandalico da denunciare e condannare

Si è fatto un gran parlare in queste settimane del turista che ha scolpito sulle mura del Colosseo con un temperino il suo nome quello della sua fidanzata e la data in cui è stato realizzato questo glorioso gesto vandalico. Oggi la notizia che il responsabile è stato individuato, si tratta di uno straniero originario dell’Est Europa che risiede in Inghilterra. È stato multato rischia una sanzione che arriverà fino a 16.000 euro: questo per far capire quanto siano importanti i cosiddetti monumenti.

A Trapani, non abbiamo il Colosseo. Abbiamo quei pochi monumenti che, già da sé, quasi abbandonati, a deturparsi vittime del logorio del tempo. Non basta che ogni tanto si cerchi di mettervi una pezza, vedi, per esempio, la Torre di Ligny sulla quale da qualche anno era stato rifatto il prospetto. Ma è lì che adesso cade nuovamente a pezzi. Alla Colombaia, stesso discorso: arrivano un sacco di milioni da parte del PNNR ma si corre il rischio di vederli perduti.

Tra questi, forse uno dei monumenti che abbiamo recuperato e che è tornato alla fruizione pubblica in maniera molto elegante, sono da considerare le Mura di Tramontana, quelle che vanno da Torre di Ligny fino alla piazza Ex Mercato del pesce e quelle che poi proseguono dalla stessa piazza fino a dove il vecchio suolo di Trapani, era sollevato dal mare, fino a laddove oggi esiste piazza Vittorio Emanuele e dove esisteva un canale che separava questo Isolotto di Trapani difeso proprio dalle mura di Tramontana.

Le mura di Tramontana oggi risultano deturpate. Ci è arrivata una foto che dice tutto al nostro numero di redazione “Dillo a TrapaniSì”, il numero di WhatsApp della nostra redazione per queste segnalazioni il 377 091100, che ritrae due enormi graffiti che riportano due scritte. Gli autori di questi graffiti questa volta hanno scelto come tela di supporto le antiche Mura di Tramontana che sono state restaurate.

La domanda che ci poniamo è: quando è stato fatto questo graffito? Quanti litri di vernice sintetica – dal mio punto di vista – sono stati sprecati per realizzarlo? Nell’intenzione dell’autore, che sembra abbia agito indisturbato nella notte fra mercoledì e giovedì o nella notte fra giovedì e venerdì, chissà quale tipo di messaggio e soprattutto a chi voleva rivolgerlo, visto che da quel lato le Mura di Tramontana possono essere viste soltanto o dai bagnanti che apprezzano le spiaggette sottostanti o dai diportisti o dai pirati che una volta cercavano di assalire la città protetta proprio da questa antica cinta muraria.

Si parla di Urban Street Art, ma certo non è questa. Questo è un atto vandalico vituperabile che deve essere comunque denunciato e speriamo presto anche condannato. Noi di Trapanisì.it oggi ne stiamo parlando proprio per evitare che possa, nella mente malata di chicchessia, possa nascere la voglia di emularlo. Il rispetto della città passa anche dai suoi monumenti e queste cose, consentitemi, a Trapani, non devono essere tollerate da nessuno. Chi può intervenga.

Oggi ne ho parlato nella prima edizione del TrapaniSìGierre, per ascoltare schiaccia PLAY:

Trapani: Tore Fileccia ci parla di acqua e di ATM [AUDIO]

Per la partecipata, nulla di fatto nell'ultimo consiglio comunale, mentre per l'acqua i revisori decidono per il debito fuori bilancio
Per la partecipata, nulla di fatto nell'ultimo consiglio comunale, mentre per l'acqua i revisori decidono per il debito fuori bilancio
Ecco i comunicati stampa che maggioranza e opposizione hanno diffuso per i cittadini trapanesi
L’iniziativa è organizzata dal Comune, con la collaborazione di 50 attività commerciali
“È meglio che faccia da solo” è un vero e proprio varietà moderno, in tour nei più importanti teatri e piazze italiane

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Questo progetto collettivo è il risultato di un intenso anno di riflessione e ricerca da parte di 41 fotografi contemporanei
Per presentare le loro candidature nell'ambito di progetti a beneficio di persone in difficoltà economiche
A carico dei due sono risultate anche due condanne per diversi reati
Disposti il divieto di avvicinamento e il sequestro preventivo di 174.350 euro
"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"