sabato, Marzo 2, 2024

Trapani, deturpate le mura di Tramontana [AUDIO]

Si parla di Urban Street Art, ma certo non è questa: questo è un vero atto vandalico da denunciare e condannare

Si è fatto un gran parlare in queste settimane del turista che ha scolpito sulle mura del Colosseo con un temperino il suo nome quello della sua fidanzata e la data in cui è stato realizzato questo glorioso gesto vandalico. Oggi la notizia che il responsabile è stato individuato, si tratta di uno straniero originario dell’Est Europa che risiede in Inghilterra. È stato multato rischia una sanzione che arriverà fino a 16.000 euro: questo per far capire quanto siano importanti i cosiddetti monumenti.

A Trapani, non abbiamo il Colosseo. Abbiamo quei pochi monumenti che, già da sé, quasi abbandonati, a deturparsi vittime del logorio del tempo. Non basta che ogni tanto si cerchi di mettervi una pezza, vedi, per esempio, la Torre di Ligny sulla quale da qualche anno era stato rifatto il prospetto. Ma è lì che adesso cade nuovamente a pezzi. Alla Colombaia, stesso discorso: arrivano un sacco di milioni da parte del PNNR ma si corre il rischio di vederli perduti.

Tra questi, forse uno dei monumenti che abbiamo recuperato e che è tornato alla fruizione pubblica in maniera molto elegante, sono da considerare le Mura di Tramontana, quelle che vanno da Torre di Ligny fino alla piazza Ex Mercato del pesce e quelle che poi proseguono dalla stessa piazza fino a dove il vecchio suolo di Trapani, era sollevato dal mare, fino a laddove oggi esiste piazza Vittorio Emanuele e dove esisteva un canale che separava questo Isolotto di Trapani difeso proprio dalle mura di Tramontana.

Le mura di Tramontana oggi risultano deturpate. Ci è arrivata una foto che dice tutto al nostro numero di redazione “Dillo a TrapaniSì”, il numero di WhatsApp della nostra redazione per queste segnalazioni il 377 091100, che ritrae due enormi graffiti che riportano due scritte. Gli autori di questi graffiti questa volta hanno scelto come tela di supporto le antiche Mura di Tramontana che sono state restaurate.

La domanda che ci poniamo è: quando è stato fatto questo graffito? Quanti litri di vernice sintetica – dal mio punto di vista – sono stati sprecati per realizzarlo? Nell’intenzione dell’autore, che sembra abbia agito indisturbato nella notte fra mercoledì e giovedì o nella notte fra giovedì e venerdì, chissà quale tipo di messaggio e soprattutto a chi voleva rivolgerlo, visto che da quel lato le Mura di Tramontana possono essere viste soltanto o dai bagnanti che apprezzano le spiaggette sottostanti o dai diportisti o dai pirati che una volta cercavano di assalire la città protetta proprio da questa antica cinta muraria.

Si parla di Urban Street Art, ma certo non è questa. Questo è un atto vandalico vituperabile che deve essere comunque denunciato e speriamo presto anche condannato. Noi di Trapanisì.it oggi ne stiamo parlando proprio per evitare che possa, nella mente malata di chicchessia, possa nascere la voglia di emularlo. Il rispetto della città passa anche dai suoi monumenti e queste cose, consentitemi, a Trapani, non devono essere tollerate da nessuno. Chi può intervenga.

Oggi ne ho parlato nella prima edizione del TrapaniSìGierre, per ascoltare schiaccia PLAY:

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
Il Consiglio comunale ha approvato la proposta dell'Amministrazione all'unanimità
Il 3 marzo alle ore 10.30 i volontari si ritroveranno in piazzale stenditoio, alla Cala Marina
Petrusa ricopre anche il ruolo di segretario della Filctem Cgil di Trapani
Appuntamento sabato 2 marzo alle ore 18 si terrà una nuova presentazione del libro presso i locali del tempio valdese in via Orlandini 38 di Trapani

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Aziende locali faranno conoscere i loro prodotti: vino, carne, miele, formaggi, pasta, frutta e verdura
Per pianificare e coordinare le operazioni di disinnesco e brillamento. L'area di contrada Rampinzer, dal momento del rinvenimento dell'ordigno da parte di operai che stavano lavorando per installare un campo fotovoltaico, è costantemente vigilata