Trapani, Antonini: “Provinciale da 21mila posti con ristoranti e parcheggi”

Il presidente ha parlato nella conferenza post partita di Trapani-Akragas con mister Pappalardo

Prestazione autorevole del Trapani che ha vinto per 4-1 il derby siciliano contro l’Akragas: Trapani-Akragas 4-1, il derby è granata

A margine dell’incontro, il presidente Antonini è intervenuto in conferenza stampa “Sono un uomo maniacale perché so che i dettagli fanno la differenza, passo le mie giornate negli uffici, controllo anche le condizioni dei giocatori e mi confronto sempre con il mister. Con il Ds parlo di quello che sarà il futuro e stiamo organizzando quella che sarà la prossima squadra in Serie C. Noi siamo la formazione più forte e non possiamo permetterci di perdere questo campionato. I giocatori percepiscono la mia presenza e questo inevitabilmente ci dà qualcosa in più anche a livello di gestione”.

Arrivano anche conferme per quanto riguarda il calciomercato del Trapani: “Montini arriverà lunedì o martedì, tutti mi hanno dato un parere positivo all’interno della squadra. Abbiamo già identificato cinque profili per la Serie C e la squadra del prossimo anno avrà la sua spina dorsale in quella che è la formazione odierna. Da imprenditore guardo le statistiche e ad oggi, nello sport, si improvvisa molto. In termini di profit ci sono delle squadre come Atalanta e Udinese che hanno dei progetti a lungo termine che permettono di avere dei bilanci sempre positivi”.

“Serve una rivisitazione dei parametri d’iscrizione ai campionati – ha dichiarato il presidente Antonini -. Ad oggi abbiamo 30 giocatori, tutti i nuovi giocatori arriveranno qui a giugno, operiamo per l’anno prossimo. Siamo in dirittura d’arrivo per il FIFA Quality Pro e siamo vicini anche all’acquisizione per 99 anni del Provinciale, da lì si lavorerà per una capienza da 21mila posti, stadio interamente chiuso con ristoranti e parcheggi”.

“Io penso che ci sia una grande parte della città soddisfatta, anzi orgogliosa di quello che sta succedendo. C’è però una piccola frangia di persone che mi danno fastidio quando si sovrappone quella che è la misura critica con la loro invidia. Ho letto che è arrivato il momento di schierarsi con o contro, ma lo reputo un’offesa verso tutti” ha concluso Valerio Antonini.

A seguire ha parlato il vice allenatore del Trapani, Salvatore Pappalardo: “Abbiamo fatto quello che abbiamo preparato. La fase di non possesso si lavora tutta la settimana e quelli della zona di pressing sono dei movimenti già studiati e i ragazzi riescono a farli velocemente. Dobbiamo migliorare sulla gestione della gara: va bene abbassare il ritmo, ma bisogna tenere il possesso”.

Il tecnico ha parlato così del “turnover” in vista dei prossimi impegni: “Abbiamo una rosa così ampia da poter gestire la rosa, è normale che si dia un occhio a quelli che sono i prossimo impegni. Il nostro obiettivo è anche quello di far divertire i tifosi ma ci sono anche gli avversari e non è sempre possibile”.

Queste le parole di Marco Crimi in conferenza: “Nasco come mezz’ala e spesso trovo spazi in avanti, ma mi trovo bene anche da regista quando serve impostare. Abbiamo le nostre posizioni sui calci piazzati, sono contento del festeggiamento con i ragazzi e ci tenevo ad abbracciarli tutti, siamo davvero un gruppo affiatato”.

“Prima di venire qui avevo richieste in Serie C – ha aggiunto il centrocampista -, ho fatto questa scelta perché le ambizioni della società sono importanti e sono state decisive in tal senso, quest’ambiente non c’entra nulla con la Serie D. La maturità di questo gruppo permette un dialogo costante cambiando anche sette undicesimi”.

Infine, Daniele Bolcano: “Margine di miglioramento? Devo crescere con il piede debole, giocare con Cristini e Sabatino mi dà una grossa mano dal punto di vista della crescita infatti sono migliorato tanto rispetto all’inizio. Difesa a 3 o a 4? Forse con due centrali mi trovo meglio”.

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Sul posto Forestale, Vigili del fuoco, elicotteri e Canadair
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk