Trapani-Akragas 4-1, il derby è granata

Partita senza storia al Provinciale che ha visto la formazione di Pappalardo dominare: anche Cocco in rete

TRAPANI (4-2-3-1): Ujkaj; Pino, Bolcano, Sabatino, Guerriero (Morleo 46′); Palermo (Ba 77′), Crimi; Kragl (Bollino 56′), Marigosu, Convitto (Balla 65′); Cocco (Samake 80′). A disposizione: Antonini, Gelli, Pipitone, Sartore. Allenatore: Salvatore Pappalardo

AKRAGAS: Sorrentino, Caramanno (Casadidio 65′), Fragapane, Garufo, Cipolla, Litteri (Liga 77′), Sanseverino (Marrale 57′), Scozzari (Di Stefano 68′), Rechichi, Grillo (Puglisi 42′), Di Mauro. A disposizione: Governali, Perez, Olaoye, Inzerillo. Allenatore: Samuele Di Costanzo

Marcatori: Crimi 5′ (T), Convitto 40′ (T), Kragl 45′ (T), Casadidio 67′ (A), Cocco 75′ (T)

La prima occasione è del Trapani che sfiora la rete del vantaggio con Palermo, abile nell’inserirsi su un cross di Convitto, ma il numero 32 non è riuscito a impattare la sfera. Ancora Convitto a premere sull’acceleratore che ha preso una traversa da distanza ravvicinata. A sbloccarla è stato Marco Crimi con un colpo di testa al 5′, il numero 15 si è fatto trovare pronto al centro dell’area e ha messo il pallone alle spalle di Sorrentino.

Allo scoccare del quarto d’ora è ripartito l’Akragas, costretto al fallo tattico Guerriero e cartellino giallo estratto dall’arbitro. Il Trapani si è reso nuovamente pericoloso pochi minuti più tardi con una manovra ben costruita che ha portato alla conclusione di Andrea Cocco al limite dell’area, tiro terminato però a lato della porta.

Ancora una manovra veloce del Trapani al 40′ che con pochi tocchi e passaggi precisi è riuscito a ribaltare il fronte e a servire Roberto Convitto al centro dell’area di rigore avversaria: 2-0 siglato dall’ex Vibonese che ha spiazzato il portiere avversario. Un missile di Oliver Kragl dalla distanza ha spiazzato ancora Sorrentino al 45′ e il punteggio alla fine dei primi 45′ recita 3-0 per il Trapani.

La seconda frazione continua a vedere i granata protagonisti, poche tuttavia le vere azioni da gol. Al 62′ contropiede del Trapani che trova Bollino solo dentro i 16 metri dell’Akragas, ma un difensore interviene sul tiro colpendo il pallone con il mano e l’arbitro ha decretato un calcio di rigore in favore dei granata. Ha sbagliato però Andrea Cocco dal dischetto che ha spedito il pallone decisamente troppo alto.

Ancora ripartenza dei granata con un duetto fantastico tra Balla e Cocco e il numero 19 è riuscito a mettere il pallone alle spalle di Sorrentino: 4-1 il punteggio al 75′. Samake, subentrato al posto di Cocco, ha avuto anche l’occasione del poverissimo, ma un controllo imperfetto gli ha impedito di calciare in porta.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
"I disagi e il clima di tensione che si vive in azienda sono peggiorati e i lavoratori sono stanchi e disillusi”
Letture ad alta voce e laboratori in biblioteca a partire dal 17 giugno
Con effetto immediato e fino al prossimo 31 dicembre
Ventuno milioni per le famiglie siciliane per gli affitti del 2022
La strada provinciale Valderice - Erice, parte del tracciato di gara, fino al bivio di Martogna, sarà chiusa al traffico dalle 7:30 alle 15:30
Gli eventi prenderanno il via il 10 luglio e si concluderanno il 28 agosto, tutti con inizio alle ore 21:30
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo