Torrisi e Kragl ai microfoni di Trapanisì.it dopo l’amichevole [AUDIO]

Le prime parole del tecnico del Trapani Alfio Torrisi e l'esperto centrocampista Oliver Kragl che ha segnato la rete del pareggio.

Della partita ne abbiamo parlato ieri sera in questo articolo di Francesco Torrente:
Calcio, Trapani-Mazara 2-1: ribaltone granata nei minuti finali
Al termine dell’amichevole del Trapani ecco le interviste che ho realizzato per Trapanisì.it insieme a  Claudio Matera al tecnico del Trapani Alfio Torrisi ed al marcatore Oliver Kragle, per ascoltare schiaccia PLAY:

Queste le mie considerazioni a qualche ora dal match:
era la prima amichevole dopo il ritiro di Troina, quella in cui i granata riabbracciavano i propri tifosi. Al Comunale di Valderice ieri sera lo spettacolo lo hanno fatto loro: i tifosi; prima, durante e dopo l’allenamento congiunto con il Mazara 46, con i ragazzi della curva ad incitare la squadra, tirandosi dietro il resto dei presenti, per una gradinata quasi al limite della capienza. Bello anche il saluto della curva al Dr. Giuseppe Mazzarella, presente sugli spalti in qualità di primo tifoso dei colori granata.
La gara in se non ha offerto particolari spunti, né avrebbe potuto essere altrimenti, dati i carichi di lavoro, che gravavano sulle gambe dei calciatori granata.
Aldilà del risultato finale (2-1 per il Trapani), si sono confrontate due squadre dal diverso stato di forma. Più tonici e reattivi gli ospiti, allenati da Giovanni Iacono; più lenti ed imballati i granata di Alfio Torrisi.
Questi ultimi hanno avuto le loro brave difficoltà a venire a capo di un match, che vedeva come loro avversaria una squadra di maggiore consistenza rispetto alle due affrontate in precedenza, militante nel campionato di Eccellenza e già a buon punto quanto a forma fisico-atletica.
Tant’è che sono stati i mazaresi a passare per primi in vantaggio, al 13′ con Ortiz, lasciato libero di colpire di testa in mezzo all’area, sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla sinistra.
Incassato il goal, i granata hanno faticato a rispondere allo schiaffo subito e solo al 28′ (cioè alla fine della prima delle tre frazioni da trenta minuti, in cui si è articolata l’amichevole) hanno concluso a rete con Bollino, il cui tiro è stato però respinto di piede dal guardapali ospite, l’ex Di Maggio.
Ed hanno avuto bisogno di quasi tutta la seconda frazione per creare la seconda occasione da rete con Samake, che al 58′ si è visto respingere in angolo dal solito Di Maggio un suo tiro da sotto misura, destinato ad infilarsi sul primo palo.
C’è da dire però, che queste amichevoli servono al tecnico principalmente per provare l’intesa fra i singoli e fra i reparti, piuttosto che a cercare l’immediata giocata finalizzante.
In tal senso, Torrisi ha proseguito ieri sera nelle rotazioni nell’undici iniziale, così da osservare come certi giocatori rendessero, giocando assieme per la prima volta.
Ieri, ad esempio, è stata la volta della coppia Balla – Bollino, insieme dal primo minuto e giovedì prossimo a Fulgatore (ore 16,30) ne saranno previste altre di rotazioni.
Inoltre, sono stati provati alcuni Under in posizione-chiave: Bolcano come difensore di centrodestra e Redondi e Panarello come difensori centrali.
A risentirne, inevitabilmente, l’intesa di squadra e la fluidità nella costruzione della manovra, tant’è che abbiamo dovuto attendere gli ultimi dieci minuti di gara per vedere finalmente i granata giocare d’autorità e con palla a terra, mettendo sotto pressione gli avversari, che sono andati palesemente in sofferenza.
All’89′ goal di Kragl, che ha corretto in rete un traversone dalla sinistra ed al 94′ goal di Gagliardi (su calcio di rigore), le reti che hanno dato la vittoria ai granata.
Non è casuale che ciò sia accaduto, quando in campo era subentrata gente agile e veloce, così da alzare il ritmo delle giocate (mi riferisco ai vari Marigosu, Gagliardi e Samake) ed è indubbio che taluni altri calciatori, impiegati in precedenza, devono ancora guadagnare la condizione migliore, trattandosi di atleti più strutturati e possenti (vedi i vari Cocco, Balla, Kragl, Sbrissa, Acquadro e Sabatino).
Una buona impressione mi ha destato Pino, l’esterno destro di centrocampo, che ha spinto molto sulla fascia di competenza, proponendosi spesso per il cross, mentre dall’altro lato Morleo ha giocato con un occhio più alla copertura che alla spinta. Tartaro, il portiere, non giudicabile, perché, a parte il goal subito ed il palo colpito dagli ospiti al 61′, poco impegnato; tutti gli altri rivedibili, in attesa che le gambe comincino a girare.
Intanto, però, pur tra qualche difficoltà di gioco, il Trapani ha vinto. Ed in rimonta.
È certamente un buon segno, in vista del primo impegno ufficiale in Coppa Italia del 3 Settembre a Sant’Agata.
Questi i calciatori schierati da Torrisi nel corso dell’amichevole di ieri sera :
Trapani ( 3-4-2-1):
Tartaro; Bolcano, Redondi (Panarello 45′), Sabatino; Pino, Acquadro (Calafiore 45′), Sbrissa (Marigosu 45′), Morleo; Bollino (Kragl 45′), Balla (Gagliardi 45′); Cocco (Samake 56′ ) (Cangemi 67′).
I granata si sono sempre schierati con il 3-4-2-1.
(Foto: FC Trapani 1905)

Quando Turandot, senza musica e salsiccia… tifa Spagna [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest
La presidente di "Nessuno tocchi Caino" sottolinea anche la mancanza di poliziotti penitenziari in servizio
Grazie ad un finanziamento di circa 6milioni 900mila di euro di fondi del Pnrr
Primo appuntamento della rassegna letteraria giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice
La signora Marika ha scritto a "dillo a TrapaniSì"
Focus su libertà d’espressione ma anche su libertà dalla povertà e libertà dalla paura della guerra
Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest
Tre giovani di prospettiva che vanno ad arricchire la rosa a disposizione di Torrisi
A inaugurare la nuova edizione è stata la cantante Simona Trentacoste

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione