Rischio idrogeologico a Trapani, Ciminnisi (M5S) chiede revisione del PAI

"Le aree tra via Virgilio, via Marsala e dorsale ZIR, a rischio edificazione, sono fondamentali per il drenaggio delle acque piovane"

La deputata regionale trapanese Cristina Ciminnisi, nei giorni scorsi, ha inviato al sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, una lettera nella quale chiede «revisione ed aggiornamento del Piano per l’Assetto Idrogeologico (PAI)» della città «e un suo coerente raccordo con gli strumenti di pianificazione urbanistica (PUG)».

Nella nota l’esponente del Movimento Cinque Stelle sottolinea che «è urgente tutelare un’area della città che ha visto, negli anni più recenti, un progressivo consumo del suolo, con conseguente riduzione delle zone permeabili».

L’area a cui fa riferimento Ciminnisi, componente la IV Commissione Ambiente e Territorio dell’ARS, è quella corrispondente alle ex saline ‘”Collegio” e “Modica” a ridosso delle quali sono stati realizzati, o sono in corso di progettazione, interventi edilizi e urbanistici.

Nelle scorse settimane, il Consiglio Comunale di Trapani ha già dato parere favorevole per la strada di “accessibilità al porto e area industriale” nell’ambito della Zona Economica Speciale “Sicilia occidentale” mentre in una porzione delle ex saline “Collegio” e “Modica” è previsto un intervento di edilizia privata a ridosso di un canale, forse un impluvio residuo del vecchio impianto delle saline. Interventi che si aggiungono a quelli sul versante della via Virgilio: la RSA, che ha sottratto quasi 8mila metri quadrati di suolo destinato a verde, e il sottopasso alla linea ferroviaria che sarà realizzato da RFI.

«In questo momento – afferma Ciminnisi – le sorti future della città, che dipendono dalle scelte di pianificazione che si fanno in questa fase, sono nelle mani del sindaco Tranchida e del suo assessore all’Urbanistica Pellegrino. Si prendano la responsabilità, davanti ai Trapanesi, di fare una scelta lungimirante, a partire dalla revisione del PAI che, alla luce delle recenti direttive regionali, è ritenuta doverosa a seguito del verificarsi di nuovi eventi di dissesto o da nuove previsioni provenienti da studi e attività di monitoraggio».

«È inutile commissionare degli studi tecnici sulla mitigazione del rischio idraulico, e poi sconfessarli, dimenticando che quell’area è stata individuata – conclude la deputata regionale nella lettera, sintetizzando lo studio commissionato dal Comune – come la sola naturalmente idonea ad accogliere e smaltire le acque piovane».

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
A Trapani confermato il già commissario straordinario Ferdinando Croce
Presteranno servizio stagionale per cinque mesi
La sindaca Daniela Toscano ribatte alle affermazioni del consigliere comunale Vincenzo Maltese
Lo scopo della promozione è raccogliere nuovi sguardi e riflessioni sulla vasta gamma di identità differenti e di possibili modi in cui le persone possono legittimamente esprimere il proprio genere
Questo volume vuole essere uno strumento per accostare il grande pubblico, in special modo quello giovanile, alla conoscenza di questo luogo
Tre giorni di divertimento all'insegna della cultura del mare, dell'innovazione digitale, della musica e della gastronomia
Si tratta dell'occasione perfetta per staccare dalla routine quotidiana, divertirsi e rafforzare lo spirito di squadra
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il duo, formato da Michele Simonte e Pietro Rizzo vanta collaborazioni con Djs nazionali e internazionali, recentemente con gli italiani più conosciuti al mondo i Meduza
Si tratta di un servizio organizzato dal comitato locale della Croce Rossa per le persone che vorranno assistere alla processione del 21 giugno in Piazza Castello