Questione CPR Trapani, il PD provinciale replica a Fratelli d’Italia

"Governo in confusione ed incapace di affrontare i reali problemi del Paese"

“Se da Fratelli d’Italia, attraverso il suo coordinatore provinciale Miceli, si dichiara di essere basiti per le dichiarazioni del Partito Democratico sul Cpr di Trapani, la sottoscritta trasecola per la manipolazione della realtà e per l’infondatezza di quanto dichiarato dal partito della presidente del Consiglio”. Così la presidente dell’assemblea provinciale del PD Valentina Villabuona ribatte alle esternazioni della Destra trapanese.

“Nell’attesa di conoscere ciò che è avvenuto nella struttura di contrada Milo, visto che le Autorità competenti continuano a mantenere un irrituale silenzio – scrive Villabuona in una nota stampa – occorre replicare a chi vuole attribuire la situazione attuale ai governi precedenti.

Affermazione, quest’ultima, in parte veritiera dal momento che proprio i decreti sicurezza del 2018 voluti da Salvini, loro alleato a livello nazionale, hanno smantellato un sistema efficiente, moltiplicando i clandestini a cui fa riferimento Miceli.

Tale situazione era stata superata, proprio grazie all’impegno dei parlamentari del Pd che, successivamente, avevano smantellato quei decreti disumani, riportando il sistema di accoglienza ad una condizione di efficienza.

Stupisce infine, il tono trionfalistico utilizzato sull’accordo con l’Albania che avrà costi enormi che graveranno sulle tasche degli Italiani e che, oltre ad essere di difficile realizzazione, e già stato tacciato di profili di incostituzionalità da molti giuristi perché comporta respingimenti collettivi e riguarda, peraltro, una minima parte dei migranti che arrivano nel nostro Paese.

Forse Miceli dimentica che la presidente Ursula von der Leyen si è recata a Lampedusa nel momento di massima pressione sull’hotspot dell’isola, creato ad arte da chi – ostacolando i soccorsi in mare – ha creato un imbuto impossibile da gestire.

Il tema della sicurezza delle cittadine e dei cittadini e dei migranti è un tema caro al PD, ma non si risolve con norme spot e dichiarazioni sull’aumento di personale nelle Questure che non corrisponde alla realtà che vivono i territori.

Pensare di risolvere il problema dell’immigrazione respingendo le persone significa non avere contezza del fenomeno o, peggio, rappresenta la volontà di fare propaganda sulla pelle di persone che non potranno essere rimpatriate e si preferisce lasciarle clandestine per motivi ideologici, in un Paese a crescita zero che avrebbe bisogno di forza lavoro.

Stia sereno Miceli: ad essere basiti sono gli Italiani che assistono ai continui annunci di un Governo in confusione ed incapace di affrontare i reali problemi del Paese”.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
Direttiva a Comuni e gestori del sevizio idrico per assicurare erogazione idrica prioritaria
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"