“Quadro” anti aborto all’Infiorata di Trapani, non si placano le polemiche

Critiche alla pubblicazione, sulla pagina Facebook del Comune di Trapani, delle foto con le didascalie integrali dei "quadri" e sulle risposte del sindaco Tranchida

Non si placano le polemiche scaturite ieri dalla pubblicazione, sulla pagina Facebook del Comune di Trapani, delle foto corredate dalle didascalie integrali dei “quadri” realizzati con i fiori nell’ambito di una manifestazione svoltasi sulla scalinata di San Domenico, nel centro storico cittadino.

Quel che si contesta da più parti non è l’iniziativa in sé dell’associazione organizzatrice ma che il messaggio contro l’aborto – ricordiamo che l’interruzione di gravidanza è regolata da una legge dello Stato – sia passato anche sulla pagina dell’Ente.

A nulla sono valsi i tentativi, da parte del sindaco Giacomo Tranchida, sia con una nota ufficiale sia con alcuni commenti scritti su Facebook, di difendere la scelta della pubblicazione, anzi le sue ulteriori esternazioni a proposito di presunti “eccessi contemporanei” della legge (che Tranchida dice poi di condividere) hanno ulteriormente provocato reazioni.

Di stamane, infatti, una nuova nota della presidente provinciale del PD Valentina Villabuona, e di Antonella Parisi, responsabile Pari Opportunità della Segreteria Provinciale della Uil di Trapani.

“Caro Sindaco – scrive Villabuona – mentre tu apri una riflessione laica sugli eccessi contemporanei della legge sull’aborto, molte donne in Sicilia hanno aperto da tempo una riflessione altrettanto laica sugli eccessi contemporanei della legge sull’obiezione di coscienza, che ha come conseguenza l’impossibilità di praticare l’aborto in tantissime strutture siciliane, tra cui Marsala che è la quinta città della Sicilia. Vogliamo riflettere insieme anche su questo?

Sarà magari l’occasione per spiegare alle trapanesi cosa vuol dire eccessi contemporanei della legge sull’aborto, che potrebbe sembrare un giudizio morale nei confronti delle donne, ma sono certa che ho frainteso perché non fa parte della nostra cultura DEMOCRATICA”.

“Mi risulta davvero incomprensibile, come donna e cittadina – afferma Parisi – la presa di posizione del Comune di Trapani che sui propri social si rivolge a Maria per scongiurare l’aborto. Le risposte del sindaco alle condivisibili proteste appaiono ancora più incomprensibili dato che dovrebbe sapere che lo Stato è laico e non si rivolge alla Madonna per risolvere i problemi, che l’aborto è sancito da una legge dello Stato ed è un diritto delle donne potervi ricorrere ed infine che è fortemente inopportuno che il Comune patrocini un evento che criminalizza chi agisce secondo una legge dello Stato”.

La legge 194 è una legge che non pretende di essere condivisa da tutti – aggiunge -, ma sancisce un doloroso diritto della donna che non può essere chiamato “eccesso”. Gli eccessi della 194 vanno semmai ricercati altrove, ovvero in quella parte in cui permette che le donne debbano spesso fare giri immensi quando lungo il loro cammino incontrano medici antiabortisti per poter esercitare un diritto che non può aspettare, che non ammette ritardi, soprattutto se questi ritardi sono addebitabili allo stesso Stato che quel diritto lo dovrebbe garantire”.

Emergenza idrica in Sicilia, Bica: “Dobbiamo coordinare gli sforzi” [AUDIO]

"Ripristinare pozzi nel Trapanese potrebbe aumentare la portata idrica fino a 150 litri al secondo"
"Obiettivo prioritario quello di arrestare l'esodo dei giovani siciliani verso il Settentrione"
A fare gli onori di casa, il comandante di Reggimento, colonnello Michelangelo Genchi
"Confronto con i gruppi politici sulla seconda metà del mandato”
Destinati dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali alla Sicilia per il Piano di attuazione locale
Il deputato regionale trapanese esorta il centrodestra al governo regionale alla revisione dei quattro milioni in più rispetto al 2023 destinati alle scuole paritarie
Per individuare le cause degli sversamenti a mare nella zona Baia dei Mulini
Effettuati 76 servizi straordinari tra centro storico di Trapani e aree ritenute “a rischio” di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Salemi
La refurtiva, per un valore di circa 5mila euro, è stata restituita
Pubblicato l'Avviso di "Project Financing" per l'ampliamento del 19° Padiglione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Negli ospedali di Castelvetrano, Marsala e Trapani saranno allestiti punti informativi
Tre giornate, da oggi a domenica 14 aprile, per gli amanti del giardinaggio e del Verde
A partire dalle 10:30 si terrà un momento di incontro con l’amministrazione e le famiglie riceveranno sia la pergamena ricordo che la chiave simbolo della Giornata della Gentilezza
"Ognuno di noi deve fare la propria parte per proteggere e preservare la bellezza e la salute del nostro territorio"
In considerazione della severa crisi idrica, dovuta alle condizioni climatiche