Pallacanestro Trapani, coach Parente: “Serve una mentalità vincente, il Campionato è spietato”

La squadra granata torna a vincere, coach Parente non ha dubbi sui suoi giocatori ma, è fondamentale non abbassare la guardia né perdere la concentrazione

Trapani torna a vincere in casa contro la Benaquista Latina conducendo la partita per 38 minuti di gioco. Ricucito lo strappo, Latina acquista il vantaggio ma, il canestro decisivo è granata con Strumbris che decide le sorti, concludendo il match 67-65.

 

“A fine partita ci siamo detti che il campionato rispecchia l’andamento di questa partita – commenta coach Parente post partita -, quando siamo concentrati facciamo le cose bene, quando molliamo non siamo in grado di gestire i ritmi e veniamo puniti dagli avversarsi. Lo step che i ragazzi devono fare è avere e una mentalità vincente, quando sei in vantaggio di 15 devi pensare di andare in vantaggio di 25 e così via. Però è la quarta partita che vinciamo con scarto minimo quindi so che c’è qualcosa dentro, io non ho dubbi ma il campionato è spietato”.

“Questa era una partita importante perché venivamo da una incontro orribile – continua coach Parente ricordando il match infrasettimanale giocato contro Cremona -, che può capitare a tutti i livelli; stasera abbiamo vinto, ma abbiamo giocato solo per 20-25 minuti”.

Una partita che aveva un certo peso specifico, peso che i giocatori in campo e l’allenatore hanno decisamente avvertito. “Noi siamo partiti 13 a 0 ed è frutto di nessuna distrazione difensiva, i giocatori erano molto concentrati con una qualità dei tiri ottima, invece gli ultimi tre minuti la palla si è fermata, non so se per stanchezza o per paura di vincerla – dichiara Daniele Parente -. Parlare è un conto, giocarla in campo è un’altra cosa. Hanno dimostrato di saper quello che devono fare, però al 38° con la stanchezza può essere difficile”.

“I giocatori devono tirare, non bisogna rifiutare i tiri, non c’è discussione, altrimenti ne prendi uno peggiore, è ovvio che bisogna costruire l’opportunità di tirare, ma se li rifiuti come è successo, poi arrivi al 24° secondo e prendi tiri orrendi”.

Tirando le somme, la squadra granata, nonostante tutto, sta dimostrando orgoglio e voglia di giocare, ma è necessario studiare tutto nei particolari e non abbassare mai la guardia. “I dettagli alla fine decidono, ci vuole anche un po’ di fortuna, nonostante alti e bassi però se la giocano, mi piacerebbe che giocassero più da giovani – continua coach Parente -, devono giocare e provare il gusto di dominare le partite con arroganza, ma senza presunzione, riconoscendo che ci sono momenti in cui non bisogna accelerare e capire dove andare senza il consiglio dell’allenatore, ma per questo ci vuole tempo”.

“L’indole di questa strada è prende un vantaggio subito e poi costruirsi il tiro e difendere. A metà campo devono imparare a giocare, perché non tutte le squadre ti fanno correre, non sempre parti con quattro canestri da 3 punti. Se oggi non avessimo reagito, aldilà del risultato, c’era da preoccuparsi – conclude l’allenatore granata – ero preoccupato si potesse esaurire la risposta nervosa che era non scontata, e invece sono stati bravi. Loro sanno che tipo di campionato ci aspetta e dipende da noi”.

 

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
La storica Biblioteca diventa interattiva e accessibile a tutti grazie all'introduzione di tecnologie digitali all'avanguardia
"Un anno fa l'annuncio del ripristino delle risorse finanziarie e della necessità di avviare una nuova procedura di gara, ma nulla si è mosso"
Nella zona nord riguarda le utenze private mentre nella zona sud le utenze commerciali
Il militare si trovava, libero dal servizio, in un centro commerciale a Milazzo, nel Messinese
La cerimonia di professione solenne il 28 giugno alle 17 nella chiesa di Santa Maria di Gesù
Promosso dalla coop sociale Badia Grande in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il 10 ottobre scorso il Consiglio comunale aveva deciso il conferimento accogliendo la proposta della Giunta
Presentato progetto per l'installazione di ulteriori telecamere per la sorveglianza del territorio
È la seconda unità del genere della Compagnia di navigazione
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia