Pallacanestro Trapani, coach Parente: “Evidente calo di energia, problemi in attacco”

Una partita equilibrata per i primi 35 minuti, al quarto quarto Wiggs e Taflaj provano a sbloccare i granata, ma il Piacenza segna i punti decisivi. A pesare è stata l'assenza del capitano, Marco Mollura

Sconfitta esterna per la 2B Control Trapani che ieri ha giocato contro l’Assigeco Piacenza. Una gara equilibrata per i primi trentacinque minuti, poi le energie sono mancate e Piacenza crea il vantaggio che chiude la partita 77 a 64. A pesare è stata l’assenza di Mollura.

“Credo che ci sia stato un evidente calo di energia, era messo in conto – commenta Parente post partita -. Mollura si è allenato tutta la settimana ma ha avuto un problema da sabato; Childs ha avuto lo stesso problema di Mollura e non si è allenato; Wiggs con problemi alla caviglia non si è mai allenato e anche Biordi non si è mai allenato. Anche la scelta del quintetto ufficiale dipende dal fatto che non avevamo un lungo che potesse giocare molti minuti o cambio di Elijah Childs. Un piccolo rammarico c’è perché, secondo me, nei primi due quarti per energia profusa e qualità di gioco potevamo arrivare all’intervallo non +3 ma +8,+9”.

“Dal terzo quarto è stato più un problema offensivo, non siamo più riusciti a cambiare velocità e creare vantaggio – continua coach Parente -. Dalla prima partita non sono mai riuscito ad allenare la squadra tutti insieme, ogni settimana due o tre rimangono fuori,  ogni allenamento bisogna cambiare asset e poi devi reinserire; come nel caso di Massone”.

“Ero sicuro che dopo un mese e mezzo Federico avrebbe giocato una gran partita, purtroppo il calo ce l’hai alla seconda alla terza partita. Infatti oggi – conclude Daniele Parente -, non ha giocato una brutta partita, ma ha commesso alcuni errori tecnici che stava iniziando a eliminare; però essendo contento di ricominciare ha fatto una settimana di allenamenti spettacolare, ma è normale che il calo arrivi stando fermo un mese e mezzo”.