Operazione “Scialandro”, annullata custodia cautelare in carcere per Vito Mazzara

Resta in carcere perché già condannato in via definitiva per associazione mafiosa e omicidi

Il Tribunale del Riesame ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare emessa nell’ambito dell’operazione antimafia “Scialandro” condotta dalla Dia, nei confronti di uno degli indagati. Si tratta del 75enne Vito Mazzara che, però, resta in carcere per altri reati. I giudici hanno accolto l’istanza dei suoi legali in quanto per l’indagato sarebbero venuti a mancare i gravi indizi di colpevolezza.

La Procura antimafia contesta a Mazzara il reato di associazione mafiosa e, in particolare, di continuare a far parte della famiglia mafiosa di Valderice. Mazzara è stato già condannato per lo stesso reato con sentenza divenuta definitiva nel 2004, per il sequestro e omicidio del piccolo Di Matteo e per altri omicidi tra cui quello dell’agente della Polizia Penitenziaria Giuseppe Montalto. Nonostante la reclusione – secondo gli inquirenti – avrebbe continuato a tenere rapporti con altri sodali e a gestire attività legate agli interessi economici del clan.

Vito Mazzara era rimasto coinvolto nell’omicidio del giornalista e sociologo Mauro Rostagno. Ritenutone l’esecutore materiale, era stato condannato all’ergastolo dalla Corte d’Assise di Trapani assieme a Vincenzo Virga, ritenuto il mandante dell’agguato del 26 settembre 1988. In Appello, però, Mazzara è stato assolto. Assoluzione ribadita anche dalla Corte di Cassazione che ha, invece, confermato la condanna per Vincenzo Virga.

Nei giorni scorsi è tornato in libertà, invece, sempre su provvedimento del Riesame, il trapanese Andrea Maurizio Buzzitta. Accusato di favoreggiamento a Cosa nostra, per il giudice sono venuti meno i gravi indizi di colpevolezza.
Annullata l’ordinanza emessa dal Gip di Palermo, con immediata scarcerazione dal carcere Pagliarelli dove si trovava recluso, anche per il 59enne Giuseppe Maranzano di Valderice.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
I responsabili saranno denunciati all'Autorità giudiziaria
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile