“L’acqua non è un problema di bilancio”, Rosalia d’Alì replica a FdI [AUDIO]

"Respingo le illazioni di Nicola Lamia, frutto di un maldestro attacco politico estemporaneo e anche offensivo"

Arriva immediata la replica dell’assessora al Turismo del Comune di Trapani Rosalia d’Alì alle dichiarazioni del consigliere comunale di Fratelli d’Italia Nicola Lamia che abbiamo pubblicato in questo articolo: L’acqua inquinata e il turismo a Trapani, le osservazioni di Fratelli d’Italia [AUDIO] .

In questa intervista rilasciata a TrapaniSì.it Rosalia d’Alì sottolinea che il problema dell’acqua inquinata a Trapani non è dovuto all’assenza di un bilancio o all’esercizio provvisorio, ma ha radici ben più profonde e per risolverlo occorrerebbero interventi dei governi regionale e nazionale. Per ascoltare schiaccia PLAY:

Questa la replica di Rosalia d’Alì a Nicola Lamia:
“C’è una evidente contraddizione nell’operato dei consiglieri comunali di minoranza a Trapani: per attaccare l’Amministrazione Comunale, di fatto denigrando in primis la città, prima sollecitano un intervento su Canale 5, nel quale evidenziano le “problematiche” della città e l’inquinamento dell’acqua, e poi si rammaricano che si parla solo di “eventi negativi”. Insomma l’opposizione, prima dovrebbe mettersi d’accordo con se stessa e poi, iniziare a lavorare in modo propositivo per il bene della città.
Se invece cerca solo un pretesto per attaccare l’amministrazione, lo faccia almeno con cognizione di causa e serietà e non ai danni dell’immagine della nostra città.
Il consigliere Lamia, in qualità di dirigente di Fratelli d’Italia, avrebbe fatto sicuramente meglio a farsi portavoce del problema presso il Governo nazionale per richiedere i fondi necessari per sistemare la vetusta rete idrica e fognaria della città invece di lanciare accuse e invettive senza costrutto.
L’ultima dichiarazione alla stampa del consigliere ha confermato quanto la sua presenza in consiglio comunale sia irrilevante per la pochezza degli interventi e per la modestia dei contenuti espressi.
Nel suo comunicato confuso si rammarica che, Trapani non sia stata ampiamente promossa dal punto di vista turistico cercando pretestuosi e ridicoli argomenti per attaccare l’amministrazione e punta il dito contro l’assessorato al Turismo. Un attacco generico e senza fondamento sul quale sono disponibile a confrontarmi pubblicamente e dettagliatamente su quanto realizzato e sui progetti in itinere.
Rammento brevemente al signor Lamia che in cinque anni ho lavorato per far conoscere la città di Trapani e tutto il territorio circostante per le meraviglie che essa presenta facendo un lavoro capillare continuo di promozione e di marketing turistico, lavorando per accendere il riflettori sulla città per gli aspetti più belli che essa presenta e certamente non per creare allarmismi che possono creare nocumento all’immagine della città e di conseguenza al turismo.
Stiamo proseguendo questo percorso e di certo non ci sta aiutando un servizio in TV nazionale sulle acque inquinate di una parte circoscritta della città.
Si faccia un esame di coscienza il consigliere e tutta l’opposizione e ammetta che non è questo il modo corretto e costruttivo di amministrare per il bene comune.
In conclusione non si permetta poi di fare riferimento a fantomatici “viaggi” dal momento che quelli a scopi di promozione turistica sono sempre stati fatti in occasione di fiere organizzate e finanziate dall’Assessorato regionale al Turismo, diretto da assessori del partito a cui fa riferimento il consigliere che hanno creduto e credono nell’efficacia della promozione turistica mettendo a disposizione dei territori (senza costi per questi ultimi) grandi opportunità di visibilità.
Infine, quanto ai “viaggi in posti nuovi” sono abituata a farli esclusivamente in forma privata e respingo queste sue illazioni, frutto di un maldestro attacco politico estemporaneo e anche offensivo”.

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Sul posto Forestale, Vigili del fuoco, elicotteri e Canadair
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk