Ignazio Grimaldi: “Io sto con Bulgarella”, lettera aperta

Sostegno alla denuncia dell'imprenditore trapanese

Dal trapanese Ignazio Grimaldi, in passato editore di testate giornalistiche, riceviamo e pubblichiamo:

IO STO CON BULGARELLA
È di questi giorni la notizia di una lettera indirizzata da Andrea Bulgarella ai massimi organi dello Stato, così come quella della sua denuncia penale per le condotte di magistrati, dirigenti e forze dell’ordine.
Oggi ho letto l’intervista al generale Dell’Anna (già comandate dei Carabinieri della provincia di Trapani) e ad Alberto Cardillo e di quanto riportato in merito al modo di fare impresa di Bulgarella che, dovrebbe essere di esempio per il nostro territorio.

Ma io vorrei andare oltre!
Il mio amico Andrea ha già vinto tutte le sue battaglie, sia quelle contro il  sistema giudiziario farlocco e prezzolato (fatta eccezione chiaramente per gli Uomini dello Stato morti in questa terra, bella e maledetta, combattendo un sistema mafioso che, a mio parere, troppo spesso ha visto la complicità degli stessi organi dello Stato), sia quelle contro con le banche.
Ed allora in tanti si chiederanno perché non si ferma, perché non si gode il suo momento, dato che ha già ampiamente dimostrato di essere un imprenditore del tutto distaccato dalle logiche del malaffare?
Ebbene Andrea, oggi, sta  portando avanti un’altra battaglia che, ha lo scopo di ridare dignità alla sua terra e ad un popolo lasciato all’abbandono da parte dello Stato che ha preferito marchiare tutti allo stesso modo, invece di intervenire in soccorso dei suoi figli. Terra che, da sempre, è in balia di pochi cialtroni che hanno impedito lo sviluppo omogeneo di un territorio dalle grandi potenzialità. Oggi è il momento che la gente capisca tutto ciò.

Mi piacerebbe poter parlare dell’Andrea Bulgarella che conosco io, ma occorrerebbe scrivere non meno di un paio di libri. Ed allora mi limiterò ad breve cenno. Chi è Andrea, meglio di me potrebbe dirlo Padre Ligio, fondatore della comunità Mondo X. Ed inoltre, ricordo il giorno in cui nei suoi uffici, incontrai Biagio Conte che si trovava lì per donare un libro ad Andrea (il quale ne comprò 50 copie da donare a sua volta) e mi soprese l’affetto con il quale Biagio andando via ringraziò Andrea per avergli mandato tutto l’occorrente per la realizzazione delle cucine nel suo centro di accoglienza. Gli chiesi allora  come mai non avesse reso pubblica questa sua bellissima iniziativa. Ed Andrea mi risposte: “Gnazino mio (così mi chiama), rendere pubblica tale iniziativa equivarrebbe a fare la carità ad un uomo che ha donato la sua vita agli altri! Io invece, ho solo cercato di dargli una mano e sono consapevole del fatto che, rispetto a tutto quello che fa quest’uomo, ogni iniziativa è sempre poca cosa”.

Questo è solo uno degli aneddoti che contraddistingue Andrea, ma ve ne sono tanti altri. Ve né un altro, ad esempio, che a mio avviso è molto significativo. Un inquirente, dopo averlo intercettato, un giorno mi disse: “Stimo tantissimo l’imprenditore e l’uomo Andrea Bulgarella. In due anni di intercettazioni non è mai emerso nulla. Anzi solo lavoro ed amore per quello che fa. Mi ha impressionato il rapporto che ha con i suoi collaboratori, con i quali non si rapporta da datore di lavoro, ma come se fosse un padre che tratta con i suoi figli”. Ma io ho anche sentito con le mie orecchie gestori dei suoi alberghi chiamati da dirigenti di polizia i quali hanno chiesto di trovare qualcosa per incastrarlo.

È questo il male che non si vede e che nessuno ha il coraggio di dire. Ma io sono qua pronto a gridarlo a gran voce per dare giustizia al mio amico Andrea, che non è solo un grande uomo, ma è anche  l’unico imprenditore in Europa che, senza il supporto del capitale di altri soci, ha realizzato tanti lavori di recupero di palazzi di pregio e tanti alberghi, da diventare il primo in assoluto nel suo settore.
Lo contraddistingue poi il fatto che, a differenza di tanti altri, non ha mai speculato sull’acquisto di  terreni per poi  avvantaggiarsi di piani regolatori fatti ad hoc. No, Andrea ha puntato sul recupero dei palazzi storici che rischiavano il degrado e l’abbandono a causa dell’incuria di tutti, sostenendo persino maggiori costi, pur di ridare splendore a ciò che era stato bello ed importante nella storia.
Molti diranno: parole scontate di un amico!
Ma non è affatto così. Bisogna conoscere per comprendere che questa grande amicizia, è nata proprio perché ho avuto l’onore di conoscere profondamente Andrea Bulgarella per come veramente è.
TRAPANI SVEGLIATI C’È  ANCORA CHI HA VOGLIA DI COMBATTERE PER TE.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Nel corso di controlli sulla circolazione stradale
Tra gli argomenti trattati il potenziamento del personale e l'istituzione di Poli di alta specializzazione per le cure
Organizzata dalla cooperativa sociale “Voglia di Vivere” dal 20 al 22 Aprile al Fondo Auteri
Per l'affidamento del servizio idrico integrato nel Trapanese richiesto l’intervento del governo nazionale
Il corridore trapanese correrà la prestigiosa gara a tappe in Toscana
Contro la Fortitudo Bologna, il Pala Shark sarà sold out

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Le prime misure individuate dalla cabina di regia regionale
Le funzioni ad interim sono state assunte dal presidente Schifani nell'attesa di una nuova nomina
Iniziativa a cadenza mensile in cui gallerie d'Arte e artisti aprono le loro porte al pubblico per visite e acquisti