Gianni Mauro risponde a Maltese sui finanziamenti per le condotte idriche

"Il finanziamento tanto osannato di 90 milioni di euro non riguarda le reti idriche comunali ma le condotte di adduzione e il finanziamento non è stato ottenuto dai Comuni ma da Sicilacque, una partecipata della Regione"

Il vicesindaco di Erice non ci sta e ha replicato alle parole di Vincenzo Maltese sull’immobilismo dell’Amministrazione Ericina riguardo i finanziamenti delle condotte idriche.

“Prima di parlare informarsi non sarebbe male – scrivi sulla sua pagina Facebook Gianni Mauro – , specialmente per chi si candida governare un territorio. E se le premesse sono queste… Detto ciò leggo di una inefficienza del Comune di Erice rispetto invece a quando pubblicato dalla stampa. Beh, onestà intellettuale vorrebbe che si raccontasse la verità ma si comprende, siamo in campagna elettorale. Ma le bugie hanno le gambe corte ricordo a tutti. Il finanziamento tanto osannato di 90 milioni di euro non riguarda le reti idriche comunali ma le condotte di adduzione e il finanziamento non è stato ottenuto dai Comuni ma da Sicilacque, una partecipata della Regione”.

Mauro poi spiega anche il punto di vista tecnico. “I Comuni della provincia che fanno parte dell’ATI idrico non possono partecipare a tali bandi ma può solo partecipare l’ATI e per lui il gestore che è stato individuato dallo stesso. Questo solo per dovere di informazione corretta a cui tutti i candidati per essere credibili dovrebbero attenersi. I cittadini non sono fessi e come detto prima, le bugie hanno le gambe corte. E per concludere, questi signori che pubblicano, fanno comunicati stampa e mettono like, che dicano al loro amico presidente della Regione di darsi una mossa e assumersi le sue responsabilità sulle reti idriche ex EAS. Se vogliono rendere per davvero un servizio alle comunità si diano da fare con azioni concrete e non con notizie false”.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
Il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"
Grazie ai volontari, fino a settembre, dalle 18.30 alle 23.30
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Le selezioni si svolgeranno martedì 18 giugno, dalle 15 alle 18.30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione