Corrispondenza tra ex sindaco di Castelvetrano e Matteo Messina Denaro, nuova perizia conferma: “Lettere scritte dal boss”

Lo hanno reso noto gli avvocati della vedova di Antonio Vaccarino

“Pizzini”, lettere ai familiari e corrispondenza con l’ex sindaco di Castelvetrano Antonio Vaccarino sono stati scritti dalla stessa persona. Lo hanno reso noto gli avvocati Lauria e Angelo – già difensori dell’ex sindaco di Castelvetrano Antonio Vaccarino – sulla base della nuova perizia redatta dalla criminalista Katia Sartori su incarico della vedova di Vaccarino. Lo studio è stato effettuato con la comparazione di cinque diversi documenti inviati da Matteo Messina Denaro alla sorella Rosalia, a Vaccarino e ai Lo Piccolo.
L’incarico affidato alla criminalista intendeva fugare l’ipotesi, spesso avanzata, che il capomafia, allora latitante, non scrivesse di suo pugno i messaggi, anche quelli inviati ai familiari.

“Come riportato nelle conclusioni della perizia redatta dalla criminalista Sartori – affermano gli avvocati – sono stati rilevati su tutti i documenti esaminati, alcuni connotati personali e connotati salienti. I contrassegni particolari riscontrati in tutti i documenti analizzati, come si legge nelle conclusioni della consulenza, sono caratteristici dei singoli individui. A differenza dei connotati salienti, sono personali e riconducibili ad un particolare soggetto e solo allo stesso riferibili”.

I due legali ricordano che “una consulenza tecnica, richiesta dalla magistratura, in passato aveva escluso la riferibilità a Matteo Messina Denaro delle missive inviate ad Antonio Vaccarino, durante il periodo in cui quest’ultimo collaborava con il Sisde per arrivare alla cattura del latitante. Oggi – sottolineano – con la comparazione di più scritti inviati a più soggetti, possiamo escludere che a Vaccarino scrivesse una persona diversa da quella che scriveva a tanti altri soggetti, compresi esponenti di primo piano di Cosa nostra e familiari del boss. Questo ci permette di poter scardinare le teorie complottiste e le fantasie di presunti testimoni che hanno narrato di conoscere chi scriveva per conto di Matteo Messina Denaro a Vaccarino, rappresentando il tutto come fosse un artificio dei servizi segreti per non si sa quale gioco”.

I due avvocati vanno oltre: “Partendo dal nuovo dato acquisito, dobbiamo chiederci per quale ragione venne bloccata l’operazione del Sisde. Inoltre, a distanza di così tanti anni dai fatti che videro protagonista l’allora nostro assistito, bisogna chiedersi per quale recondito motivo queste presunte testimonianze sembrano volte soltanto ad infangare gli allora ufficiali del Sisde (Mori e De Donno) e l’ex sindaco di Castelvetrano. Fatti questi – concludono Lauria e Angelo – che ci si riserva di valutare per eventuali approfondimenti in altra sede, a tutela dell’immagine di Vaccarino, purtroppo ormai deceduto, e dei suoi familiari”.

Quando Turandot, senza musica e salsiccia… tifa Spagna [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest
La presidente di "Nessuno tocchi Caino" sottolinea anche la mancanza di poliziotti penitenziari in servizio
Accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, era stato assolto dalla Cassazione nel 2023
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza
Fondato nel 1991, per iniziativa di Antonio Sottile, ha preso parte a centinaia di concerti e manifestazioni artistiche in Italia e in Europa
Il teatro si colorerà di un immersivo fuoco "buono" che assale le colonne, si inerpica e tinge il tempio di rosso. Le repliche si terranno il 16, 17 e 18 luglio
Inaugurazione il 21 luglio, alle ore 19:00, con il concerto "Capo Verde in Musica Jerusa Barros 4th” presso il teatro a mare “Pellegrino 1880”
Dal 17 al 19 luglio in corrispondenza di un passaggio a livello

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Focus su libertà d’espressione ma anche su libertà dalla povertà e libertà dalla paura della guerra
Primo appuntamento della rassegna letteraria giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice
Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest