lunedì, Marzo 4, 2024

Corinne Clery e Francesco Branchetti inaugurano la stagione teatrale del Cine Teatro Ariston

In scena “Il Diario di Adamo ed Eva”, l’esilarante e romantico capolavoro di Mark Twain nella traduzione ed elaborazione di Maura Pettorruso

Prende il via ufficialmente questa sera la stagione teatrale 2022/2023 del Cine Teatro Ariston che vede in programma un ricco calendario di appuntamenti fino a maggio dove protagonisti saranno artisti di fama nazionale.

Ad aprire il sipario del Cine Teatro Ariston saranno Corinne Clery e Francesco Branchetti che porteranno in scena “Il Diario di Adamo ed Eva”, l’esilarante e romantico capolavoro di Mark Twain nella traduzione ed elaborazione di Maura Pettorruso.

Mark Twain, attingendo al mito della Creazione, narra come siano andate le cose tra l’uomo e la donna in una chiave ironica, umoristica ma anche fiabesca e romantica e racconta come possa essere nata l’attrazione tra i due sessi. ll testo a due voci inizia con l’apparizione di Eva, che Adamo vede come una creatura bizzarra e fantasiosa; Adamo si ritrova un bel giorno a dover fare i conti con questa nuova strana creatura «Questo nuovo essere dai capelli lunghi… Non mi piace, non sono abituato ad avere compagnia». Nel racconto le due voci si avvicendano in modo commovente e allegro. Eva una creatura molto bizzarra e fantasiosa ma anche romantica, vanitosa e chiacchierona, sempre interessata a dare nomi agli animali, alle piante e al creato. Adamo invece è un uomo rude e facilmente irascibile, un solitario, innervosito dalla continua presenza di Eva, che lo segue imperterrita e incuriosita, parlando ininterrottamente. Adamo però è molto affascinato da Eva. Il loro incontro sembra destinato al disastro. Poi Eva mangia la mela e inizia la caduta entrano così nel mondo della morte, dei figli, del lavoro, della conoscenza; arrivano i figli Caino e poi Abele, esseri che Adamo per molto tempo non riconosce come umani, ma crede siano una nuova specie di animali. Le due voci si susseguono fino a che i due, nonostante le diversità, si rendono conto che si amano. E’ l’ incontro tra l’uomo e la donna, in questo giardino dell’Eden con tutti gli aspetti e le caratteristiche dell’uomo e la donna moderni.

La regia intende restituire al testo, la straordinaria capacità di indagare l’animo umano e le tortuose relazioni che abbiamo talvolta con noi stessi e poi con gli altri; ansie, paure, malesseri, malinconie, gioie, curiosità, attrazioni, dolori, solitudini e sentimenti si alternano e si confondono in una danza meravigliosa di voci, corpi, suoni e colori, che lascia spazio alla malinconia ma anche all’ironia, alla comicità e alla tenerezza.

Le musiche di Pino Cangialosi, le luci e gli interventi di Giorgia Battistoni e Mario Biondino creeranno magiche atmosfere e daranno un apporto fondamentale a questo viaggio nel mondo dei rapporti tra uomini e donne.

Inizio spettacolo ore 21.00

MODALITÀ DI ACQUISTO BIGLIETTI
È possibile acquistare i biglietti presso i botteghini del Cine Teatro Ariston, cinema Royal e cinema King.
ONLINE su Liveticket https://www.liveticket.it/cineteatroaristontrapani
o sulla piattaforma nazionale www.ticketone.it

INFORMAZIONI
comunicazionecineteatroariston@gmail.com
Tel: 0923/21659 attivo dalle 18.00 alle 23.00 (tranne lunedì)
WhatsApp: 3896275308

La direzione artistica della rassegna è di Alessandro Costa, la supervisione artistica è affidata al maestro Aldo Morgante, direttore artistico del teatro “Al Massimo” di Palermo

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
Decisiva la difesa dei granata: partita combattuta con Piacenza che vende cara la pelle
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»
Agricoltori e associazioni chiedono che non si sversi più acqua dell'invaso a causa della mancata manutenzione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita