Cattura Matteo Messina Denaro, i particolari dalla conferenza stampa di Procura e Carabinieri [VIDEO]

I dettagli dell'operazione che ha condotto all'arresto del boss latitante da 30 anni

Conferenza stampa congiunta, oggi pomeriggio, nella sede del Comando della Legione Carabinieri “Sicilia” a Palermo con i magistrati della Procura e i militari dell’Arma – tra cui il comandante provinciale di Trapani, colonnello Fabio Bottino, sulla cattura avvenuta stamattina, presso la clinica “La Maddalena”, del boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro.

Gli inquirenti hanno confermato che decisiva, per l’accelerazione dell’attività di indagine che da tempo mirava alla cattura del boss latitante, è stato l’elemento relativo alle sue condizioni di salute di cui avevano avuto contezza negli ultimi tempi. Da questo elemento, hanno spiegato i pm, si è partiti per individuare pazienti con caratteristiche compatibili a quelle di Matteo Messina Denaro. Questa lista è stata man mano “scremata” fino a giungere al nominativo di Andrea Bonafede dietro al quale si nascondeva il latitante.
Diverse sono state le domande dei giornalisti presenti proprio sui documenti con la falsa identità in possesso del boss sul quale, però, gli inquirenti hanno mantenuto un prevedibile riserbo dati gli approfondimenti ancora in corso.

Sulla dinamica della cattura, è stato riferito che è stato predisposto un dispositivo di sicurezza attorno alla clinica palermitana e, quando stamattina si è avuta conferma che il soggetto vi si era presentato, è scattato il blitz. Matteo Messina Denaro, accortosi della presenza di carabinieri in divisa, ha provato ad allontanarsi ma è stato prontamente bloccato. Ai militari che gli hanno domandato come si chiamasse ha subito risposto con il suo vero nome.

Il comandante provinciale dei Carabinieri di Trapani ha riferito che l’attività di indagine prosegue, con perquisizioni negli immobili nella disponibilità di soggetti indagati in questo contesto e ha sottolineato come l’arresto costituisca un elemento positivo per la collettività della provincia di Trapani e per quella Castelvetrano, auspicando uno sviluppo sano delle attività e una rinnovata fiducia nelle Istituzioni dello Stato. GUARDA IL VIDEO della conferenza stampa

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Lunedì 17 giugno al Baglio Elena con esperti, politici e tecnici
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Sindaci e Rete Territoriale per l'inclusione sociale hanno approvato le programmazioni delle quote assegnate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
I poeti, provenienti da tutta la provincia di Trapani, declameranno le loro opere
Iniziativa con gli studenti del “Professionale produzioni tessili e sartoriali” dell’Istituto “Calvino - Amico”
Sotto le mentite spoglie del geometra di Campobello di Mazara il capomafia di Castelvetrano si curava dal cancro
Stamattina hanno firmato il contratto alla presenza del commissario straordinario Croce