mercoledì, Febbraio 28, 2024

Birgi, precipita un Eurofighter Typhoon: morto il pilota

Il corpo è stato ritrovato tra i rottami del velivolo

AGGIORNAMENTO ORE 03.00
È il capitano Fabio Antonio Altruda, 33 anni, celibe, originario di Caserta, l’ufficiale pilota che si trovava ai comandi del caccia monoposto Eurofighter del 37° Stormo di Trapani precipitato ieri pomeriggio mentre stava rientrando alla base da un volo di addestramento. L’impatto, dal quale non risultano danni ad altre persone o cose, è avvenuto in una zona agricola a circa 5 miglia a sud est della base aerea, in un tratto dell’alveo del fiume Birgi.
La notizia è stata comunicata ai genitori del pilota. Sull’accaduto l’Aeronautica Militare avvierà già nelle prossime ore un’inchiesta di sicurezza del volo. Qui le immagini dell’incidente riprese da un impianto di videosorveglianza della zona.

Il capitano Fabio Antonio Altruda era entrato in Aeronautica Militare con il Corso regolare Ibis 5° dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli nel 2007. Pilota combat ready su Eurofighter, in forza al 37° Stormo di Trapani dal marzo del 2021, aveva all’attivo centinaia di ore di volo, molte delle quali effettuate anche in operazioni fuori dai confini nazionali in attività di air policing della Nato.

AGGIORNAMENTO ORE 00.30
Ha perso la vita il pilota del caccia Eurofighter precipitato durante le fasi di avvicinamento all’aeroporto di Trapani Birgi. Le ricerche via terra da parte del personale dell’Aeronautica militare e dei Vigili del fuoco hanno portato – secondo quanto riferito da fonti del Corpo – al ritrovamento del suo corpo esanime tra i rottami del velivolo individuato nell’alveo del fiume Birgi. L’elicottero dell’82° Centro CSAR impegnato nelle ricerche dall’alto non è più decollato dalla base dopo la seconda sortita. Al momento non sono note le cause dell’incidente né l’identità del militare deceduto.

AGGIORNAMENTO ORE 23.15
Si prevede una nuova sortita di volo, alla ricerca del pilota del caccia precipitato oggi pomeriggio, per l’elicottero HH139 dell’82º Centro CSAR di Birgi. L’equipaggio ha fatto ritorno alla base per rifornire il velivolo di carburante e dovrebbe, salvo novità, tornare sull’area dove si stanno concentrando le ricerche rese, purtroppo, difficoltose dall’orario notturno.

Tra i messaggi di vicinanza espressi nei confronti degli uomini e donne dell’Aeronautica, quello del vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli. “Mentre attendiamo con ansia – scrive – notizie ufficiali sulla vicenda dell’aereo militare di cui si sono perse le tracce vicino la base di Birgi, esortiamo tutti a prolungare la preghiera dell’aviere che è risuonata nella nostra Cattedrale nella festa della Madonna di Loreto [ndr Patrona dell’Aeronautica Militare]”.

AGGIORNAMENTO ORE 22.15
Confermato dai Vigili del fuoco il ritrovamento dei rottami del caccia del 37° Stormo dell’Aeronautica militare precipitato oggi pomeriggio mentre era in fase di rientro all’aeroporto di Trapani Birgi.
Da circa 30 minuti i Vigili del fuoco del Nucleo NBCR si sono avvicinati ai resti del velivolo per effettuare rilievi e ricerche insieme ad un team di specialisti dell’Aeronautica Militare. I Vigili del fuoco stanno trasportando sul luogo, nell’alveo del fiume Birgi, in località Granatello, alcuni palloni illuminanti per consentire le attività. L’elicottero dell’82º Centro CSAR è tuttora in volo.

AGGIORNAMENTO ORE 21.15
Proseguono, come riporta un tweet dell’Aeronautica Militare, le ricerche per individuare il pilota che era a bordo del caccia Eurofighter precipitato oggi pomeriggio nelle vicinanze dell’aeroporto militare di Trapani Birgi, sede del 37° Stormo. Un elicottero HH139 dell’82º Centro CSAR – che ha sede nella stessa base militare – si è alzato nuovamente in volo per le ricerche dall’alto. L’area interessata sarebbe quella compresa tra le frazioni di Locogrande e Guarrato con particolare attenzione all’alveo del fiume Birgi in località Granatello.

AGGIORNAMENTO ORE 20.15
Si è diffusa in questi ultimi momenti la voce che sarebbe stato trovato vivo il pilota del caccia militare precipitato oggi pomeriggio in fase di rientro all’aeroporto di Trapani Birgi, sede del 37° Stormo dell’Aeronautica Militare. Al momento, però, non è stata diffusa alcuna comunicazione ufficiale sull’esito delle ricerche del pilota che sono condotte da un elicottero dell’82° Centro CSAR e, via terra, da personale dell’Aeronautica, Carabinieri e Vigili del fuoco.
***
Un Eurofighter del 37° Stormo di stanza alll’aeroporto militare di Trapani Birgi è precipitato nei pressi dello scalo, secondo quanto riportato da un lancio d’agenzia Agi. L’aereo militare stava rientrando da un normale volo di addestramento.

L’allarme è scattato dopo le 18 di questo pomeriggio. Sul posto soccorritori e forze dell’ordine. Al momento il pilota risulta disperso: si sta cercando in località Locogrande. L’aereo proveniva dall’entroterra.

La pista dell’aeroporto “Vincenzo Florio” – che, lo ricordiamo, è uno scalo militare aperto al traffico civile – è stata chiusa al traffico civile: i voli in arrivo a Trapani sono stati dirottati a Palermo, tra cui il Ryanair FR5798 proveniente da Roma e il DAT DX1836 da Pantelleria.

Imolese-Trapani 1-2, la risolve Bolcano al 96’

I granata si aggiudicano la prima delle due sfide di Coppa Italia
Presenti anche gli sportivi del Trapanese destinatari delle benemerenze CONI consegnate lo scorso dicembre
"Esperienza positiva, contento di avere avuto l'opportunità di rappresentare la mia gente" ha dichiarato l'ala granata
Il primo dirigente della Polizia di Stato ha all'attivo una lunga e articolata carriera
Un violento nubifragio si è abbattuto sulla cittadina
Con le donne migranti del centro SAI e l'associazione Il Mulino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si tratta di sistemi di ancoraggio e relitti potenzialmente pericolosi per ecosistema e bagnanti
Per verificare eventuale presenza di glifosato, pesticidi e altre sostanze nocive oltre i limiti di legge
La Baroni Birra di Dattilo vince il Sicily ed Italy Food Awards. Ne parliamo con Luigi Di Via
L'iniziativa è organizzata insieme con Opificio Territoriale