Banda di ladri e rapinatori sgominata, tutti i particolari dell’operazione dei Carabinieri [VIDEO]

I componenti sono accusati di 4 furti e 3 rapine in abitazione avvenute a Custonaci, Erice (Casa Santa) e Rilievo

Intercettazioni ambientali e telefoniche e analisi certosina di numerosi tabulati telefonici, queste le mosse degli investigatori del Comando provinciale Carabinieri di Trapani alla base dell’operazione che, stamattina, ha consentito di sgominare una banda criminale accusata di quattro furti – di cui due effettivamente realizzati – ai danni di altrettanti sportelli bancomat e di tre rapine in abitazione con sequestro di persona – di cui una tentata – avvenute a Custonaci, Erice (Casa Santa) e a Rilievo.

Si è stimato che la banda, nei colpi messi a segno, si sia appropriata, in totale, di denaro e beni per un milione e mezzo di euro, entrando illecitamente in possesso anche di una pistola calibro 38.

Dall’ascolto delle intercettazioni, i militari dell’Arma hanno appreso come il gruppo programmasse a lungo termine i colpi da compiere che venivano studiati nei minimi particolari effettuando numerosi sopralluoghi, pedinamenti delle vittime e utilizzando modernissime apparecchiature elettroniche (telecamere sugli obiettivi designati, strumenti di captazione ambientale e anche GPS sui veicoli delle vittime).

Per impadronirsi del contenuto dei bancomat di uffici postali e banche i malviventi praticavano fori sulle pareti di edifici adiacenti e tagliavano l’apparecchiatura con un flex
Oltre ai colpi eseguiti o sfumati per inconvenienti tecnici, i componenti dell’organizzazione criminale discutevano giornalmente di nuovi obiettivi e di come compiere le loro azioni delittuose.

L’operazione si è conclusa con l’arresto di quattro persone (tre in carcere e una ai domiciliari), l’applicazione dell’obbligo di dimora a carico di un ulteriore componente della banda e l’esecuzione di perquisizioni a carico di altri due indagati.

Sono stati condotti in carcere il 45enne P.C., napoletano ma residente a Trapani, il il 35enne ericino P. T. e il 52enne B.G. di Salemi. Ai domiciliari è finito il 37enne G.C., di Trapani, l’obbligo di dimora è stato disposto nei confronti del 43enne commerciante trapanese A.L.R. titolare di un negozio di materassi in via Guglielmo Marconi. GUARDA IL VIDEO 

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 15 giugno
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione