ZTL a Trapani, zone a traffico limitato o zone totalmente libere? I residenti sono esasperati [AUDIO]

"Due ore e mezza di attesa per trovare un parcheggio, parcheggi occupati dai non autorizzati e rimozione forzata mai inflitta ai trasgressori, questa è la ztl al centro storico. Non se ne può più!"

Questa mattina abbiamo ricevuto al numero WhatsApp di “Dillo a Trapanisì” 377 0 91100 0 una ennesima segnalazione da parte di un residente del centro storico che denunciava anche lui, un problema annoso che da anni rimane irrisolto, quello di veder garantito il sacrosanto diritto di ogni cittadino di poter parcheggiare la propria vettura nei pressi della propria abitazione.
Ecco cosa ci ha scritto il signor N.V.:

“Caro Direttore,

Ci rivolgiamo a Lei e al suo giornale con un senso di frustrazione crescente, che coinvolge l’intera comunità dei residenti nel centro storico di Trapani. Siamo stanchi di dover affrontare quotidianamente una situazione relativa ai parcheggi che sta diventando insopportabile.
Come residenti autorizzati a parcheggiare nelle zone a traffico limitato (ZTL), dovremmo essere in grado di usufruire di questo privilegio in modo agevole. Tuttavia, ogni sera, ci troviamo di fronte a un dilemma: non riusciamo a trovare un posto auto disponibile. Le strisce blu, l’alternativa più vicina, sono spesso fuori portata a causa delle tariffe, e quando decidiamo di rischiare, spesso ci troviamo costretti a pagare ulteriori spese per recuperare le nostre auto il mattino seguente, quando il lavaggio delle strade impedisce il parcheggio.

Riteniamo che la colpa di questa situazione ricada sull’amministrazione comunale e sulla polizia municipale. Sembrano non prestare la dovuta attenzione a questa problematica e non stanno facendo rispettare le disposizioni che dovrebbero garantire un accesso adeguato ai parcheggi per i residenti. Ci sentiamo abbandonati e ignorati.

È giunto il momento di dire basta a questa situazione. Chiediamo al vostro giornale di dar voce alle nostre preoccupazioni e alle nostre richieste. Vogliamo che l’amministrazione comunale prenda misure concrete per risolvere il problema dei parcheggi nel centro storico di Trapani. Vogliamo un sistema più efficiente per garantire ai residenti l’accesso ai parcheggi nelle zone a traffico limitato. Vogliamo anche un’effettiva vigilanza da parte della polizia municipale per far rispettare le regole.

Siamo una comunità unita e determinata, pronta a lottare per i nostri diritti. Chiediamo il vostro supporto nel portare questa questione all’attenzione di un pubblico più ampio e nel mettere pressione sulle autorità competenti affinché agiscano.

Grazie per l’attenzione e la vostra possibile collaborazione.

Cordiali saluti.”

Un messaggio che non lascia spazio a fraintesi che viene corroborato anche da quanto raccontatoci dal cittadino da noi contattato per verificare la fonte. Il residente in questione ha anche aggiunto altri spiacevoli particolari alla sua denuncia, il più grave lo abbiamo inserito nella terza edizione del TrapaniSìGierre oggi che vi alleghiamo in podcast, per ascoltare schiaccia PLAY:

Prontamente abbiamo inoltrato questa segnalazione al sindaco di Trapani ed agli assessori che hanno tra le loro deleghe il centro storico e la Polizia Municipale.

L’assessore Andrea Vassallo ci ha assicurato che il problema, dopo la nostra segnalazione, sarà prontamente affrontato domani nel corso di un incontro che terrà con i vertici di Atm e di Polizia Locale che hanno competenze di controllo del territorio da parte di ausiliari del traffico e vigili urbani.

Neanche il tempo però di chiudere il telefono che lo stesso residente che ci ha raccontato la sua esasperazione nel trovare un parcheggio in ztl, ci manda un altro messaggio WhatsApp corredato da una inequivocabile fotografia:

Oltre il danno, la beffa. Stamattina mi dicono che sono “spuntate” nuove strisce blu davanti la Guardia Costiera. quando queste potevano essere benissimo riservate ai residenti con le apposite strisce gialle. ??

Ovviamente anche questa ulteriore segnalazione l’abbiamo inoltrata al sindaco e agli assessori di competenza.
Ora, fiduciosi, attendiamo chiarimenti

Tari, ecco come e perchè aumenta per i Trapanesi [AUDIO]

Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Il femminicidio avvenne il 24 dicembre 2022 a Marinella di Selinunte
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Il 23enne centrocampista arriva da svincolato
Il playmaker statunitense proviene da Rio Breogàn, squadra militante nel massimo campionato spagnolo
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti
La manifestazione si protrarrà fino al 28 luglio
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine