Vertenza Trapani Servizi, salta l’accordo per il passaggio alla Srr e Tranchida si dimette

TRAPANI. L’accordo è saltato. Il CdA della Srr Trapani Nord non ha deliberato la modifica della pianta organica per poter accogliere i 92 lavoratori della Trapani Servizi e, così, Giacomo Tranchida si è dimesso da presidente della Srr Trapani Nord. Con le nubi nere che tornano ad addensarsi attorno al futuro occupazionale dei 92 dipendenti della Trapani Servizi che, dal 2 gennaio, raccoglieranno i rifiuti per conto di Energetikambiente. Se la vertenza non si risolverà positivamente entro il 14 novembre, la partecipata del Comune dovrà licenziare i lavoratori, i quali verranno assunti da Energetikambiente con un contratto privato, perdendo ogni tutela pubblica ed il pregresso.

Secondo una prima ricostruzione, i problemi sarebbero insorti soprattutto con il sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, attuale vicepresidente della Srr e, secondo le voci di corridoio, contrario alla modifica della pianta organica della Srr per accogliere i 92 lavoratori della Trapani Servizi. Il nodo insormontabile sarebbe lo statuto della Srr che non prevede la presenza di operatori che effettuano la raccolta dei rifiuti e, per questo, Tranchida aveva proposto di avviare, contestualmente alla modifica della pianta organica, una interlocuzione con la Regione per trovare una soluzione.

“Ho una dignità da difendere e un dovere istituzionale – ha spiegato il sindaco Giacomo Tranchida -. Per dignità non mi faccio ricattare o condizionare da nessuno e il ruolo istituzionale è quello di difendere i lavoratori della partecipata”.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
È la seconda unità del genere della Compagnia di navigazione
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia
La notizia è stata comunicata durante una riunione alla Prefettura di Trapani
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 15 giugno
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale