Verde pubblico a Trapani, Ciminnisi (M5S) scrive al sindaco

Chiesta manutenzione del “Boschetto di via Salemi” e sua intitolazione a Mauro Rostagno

Rimozione dei rifiuti, cura delle piante, scerbatura, videosorveglianza, illuminazione per l’area pubblica compresa tra le vie Marsala, Tosto De Caro e il raccordo autostradale. Queste le richieste, vergate nero su bianco, avanzate dalla deputata regionale del M5S Cristina Ciminnisi in una lettere al sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida.

La deputata trapanese accende nuovamente i riflettori su quest’area che lo scorso 26 novembre è stata oggetto dell’iniziativa “Alberi per il futuro” con la messa a dimora di 32 tra alberi e arbusti. Una proposta di attivismo civico che ha dato voce ai cittadini del quartiere che, già nel 2020, in una petizione rivolta al sindaco Tranchida chiesero maggiore attenzione per questa area e la creazione di un parco urbano da intitolare al giornalista Mauro Rostagno.

«Un segnale – scrive Ciminnisi nella lettera a Tranchida – non solo di rinascita e riqualificazione “ambientale”, ma anche e soprattutto culturale e morale che, dopo la cattura e morte del latitante Matteo Messina Denaro, acquista oggi un valore ancora più pregnante ed emblematico di un riscatto reputazionale che la nostra provincia rivendica con grande determinazione ed orgoglio».

Di seguito il testo integrale della lettera, inviata al sindaco ieri sera.
“Egregio Sig. Sindaco,
mi rivolgo a Lei, desiderando rassegnare alcune preoccupazioni in merito alla pulizia e al mantenimento dell’area pubblica compresa tra le vie Marsala, Tosto De Caro e il raccordo autostradale, nota ai residenti del quartiere e agli organi di informazione come “Boschetto di via Salemi”.

In ragione della mancata manutenzione e sorveglianza, negli ultimi tempi, abbiamo dovuto registrare un abbandono indiscriminato di rifiuti di ogni genere nell’area verde in questione (materiali edili, carcasse di motocicli, siringhe e bottiglie, oltre i soliti sacchetti di rifiuti domestici), con episodi ripetuti di degrado che arrecano un costante pregiudizio all’aspetto estetico dell’ambiente circostante e che sollevano altresì giustificate preoccupazioni per l’igiene e la sicurezza degli abitanti dei quartieri limitrofi, in particolare per i bambini che, a causa delle condizioni dell’area, non possono frequentare questo spazio in piena sicurezza.

Il 26 novembre scorso, per iniziativa del Gruppo Territoriale di Trapani del M5S, nell’ambito dell’evento nazionale “Alberi per il futuro” e con la collaborazione dell’Azienda Forestale della Regione Siciliana e del Corpo Forestale, in una porzione di questa area urbana sono stati messi a dimora giovani alberi e arbusti (pini marittimi, lecci, mirto, corbezzoli e alloro), Assemblea Regionale Siciliana in coerenza con le politiche di forestazione urbana promosse dall’UE e nella piena convinzione delle evidenti potenzialità di questo “polmone” alle porte della Città.

Al di là del valore civico dell’iniziativa e della maggiore sensibilità che la stessa mira a promuovere sui temi del verde pubblico e della sostenibilità ambientale, la scelta dell’area è da ascriversi alla volontà di accogliere l’appello dei cittadini del quartiere che, già nel 2020, in una petizione a Lei rivolta, raccolsero centinaia di firme per chiedere interventi di pulizia, scerbatura, videosorveglianza e illuminazione che potessero garantire la piena, sicura e più ampia fruizione del “Boschetto” e la creazione di un vero e proprio parco urbano da intitolare al giornalista Mauro Rostagno.

Un segnale, pertanto, non solo di rinascita e riqualificazione “ambientale”, ma anche e soprattutto culturale e morale che, dopo la cattura e morte del latitante Matteo Messina Denaro, acquista oggi un valore ancora più pregnante ed emblematico di un riscatto reputazionale che la nostra provincia rivendica con grande determinazione ed orgoglio.

Voglia tenere in considerazione quanto sopra quale concreta testimonianza del mio impegno politico per la Città e del legittimo desiderio di molti trapanesi di preservare e valorizzare gli spazi verdi e l’ambiente in generale, quale patrimonio collettivo della Comunità e oggetto di tutela costituzionale anche nell’interesse delle future generazioni”.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify