“Vera” è la prima acqua nazionale interamente prodotta in Sicilia

È stata inaugurata la nuova linea di imbottigliamento dello stabilimento di Santo Stefano di Quisquina

Vera è l’unica acqua nazionale prodotta in Sicilia. A 1000 metri di altezza, sui monti Sicani, sgorga una fonte purissima: siamo sopra Santo Stefano di Quisquina in un vero angolo incontaminato nella terra che, leggenda vuole, sia stata il primo eremo di Santa Rosalia.

Vera è totalmente siciliana, dalla sorgente all’imbottigliamento. È stata infatti inaugurata la nuova linea di imbottigliamento dello stabilimento di Santo Stefano di Quisquina (AG) della AQua VERA s.p.a., società che fa capo alla famiglia Quagliuolo, già proprietaria di S.I.Con, azienda specializzata nella produzione di preforme PET e tappi per acque minerali e bibite.

L’acqua Vera, il cui marchio è stato ceduto alla famiglia Quagliuolo dal gruppo Nestlé, viene prodotta in uno stabilimento di 20mila mq, che dà lavoro a 30 persone, a Santo Stefano di Quisquina, con le preforme di PET e i tappi prodotti da S.I.Con.

Lo stabilimento di Santo Stefano di Quisquina, così come quello di Castrocielo in provincia di Frosinone, sono all’insegna della sostenibilità, dotati di impianti fotovoltaici per consentire la produzione autonoma di energia elettrica e una minore emissione di Co2 nell’aria.

“Acqua Vera è l’unica acqua nazionale prodotta in Sicilia – dice l’amministratore delegato di Aqua Vera spa, Fabrizio Quagliuolo – con l’obiettivo dichiarato di offrire ai consumatori un prodotto locale di qualità elevatissima. Acqua Vera nasce nel 1979 a Padova e quando Nestlè ha rilevato il marchio, ha realizzato gli stabilimenti di Castrocielo e di Santo Stefano di Quisquina. Dopo la nostra acquisizione abbiamo deciso di investire in un impianto che è oggi il più tecnologicamente avanzato in Sicilia per la produzione di acqua minerale. Questa operazione, di ampia valenza strategica, ci consente di rafforzare il progetto multifonte, raggiungendo in maniera ancora più diretta e sostenibile i consumatori siciliani. Crediamo fortemente nelle potenzialità del nuovo stabilimento che, con una produzione di circa 220 milioni di litri di acqua minerale, avrà un impatto positivo sul territorio in termini di occupazione, sviluppo economico, valorizzazione del patrimonio locale e crescita sostenibile”.

Le borse di studio al Polo Universitario di Trapani, i dettagli [AUDIO]

Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»
La vicenda riguardava la gestione del depuratore
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
L'inizio della sua collaborazione con la squadra di calcio cittadina risale al 1975

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
L'organismo ha lo scopo di effettuare un monitoraggio congiunto e una valutazione complessiva degli interventi
Il sindaco Forgione: "Bloccate risorse per importanti opere"
Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza
Fondato nel 1991, per iniziativa di Antonio Sottile, ha preso parte a centinaia di concerti e manifestazioni artistiche in Italia e in Europa
Il teatro si colorerà di un immersivo fuoco "buono" che assale le colonne, si inerpica e tinge il tempio di rosso. Le repliche si terranno il 16, 17 e 18 luglio
Inaugurazione il 21 luglio, alle ore 19:00, con il concerto "Capo Verde in Musica Jerusa Barros 4th” presso il teatro a mare “Pellegrino 1880”
Dal 17 al 19 luglio in corrispondenza di un passaggio a livello