Venti anni fa a Trapani i Mondiali di scherma Juniores e Cadetti

Vi parteciparono oltre 1.200 giovani schermidori provenienti da 102 Nazioni

A distanza di 20 anni è tornato a riunirsi nei giorni scorsi a Trapani il Comitato che ebbe il compito di organizzare i Campionati Mondiali di scherma “Juniores” e “Cadetti” svoltisi a Trapani dal 4 al 13 aprile 2003. Per l’occasione è stato in città il maestro Giorgio Scarso che per conto della Federazione Internazionale coordinò l’organizzazione dell’importante evento. Grazie anche al successo organizzativo che ebbero quei Mondiali giovanili Giorgio Scarso nel 2005 è stato eletto Presidente della Federazione Italiana Scherma, carica che ha ricoperto fino al 2021 contribuendo a dare un grande impulso al movimento schermistico italiano con la conquista di numerose medaglie d’oro nelle Olimpiadi e nei vari appuntamenti mondiali ed europei. Attualmente fa parte del Comitato esecutivo della Confederazione europea di scherma di cui è stato per diversi anni vice presidente.

I Campionati Mondiali di scherma “Juniores” e “Cadetti” del 2003, oltre che un grande momento di sport, costituirono per la Sicilia, e per la provincia di Trapani in particolare, una grande vetrina per la promozione e la conoscenza del territorio avendo avuto un importante risalto mediatico a livello internazionale. Vi parteciparono infatti 102 paesi in rappresentanza di tutti e 5 i continenti (l’Africa con 14 paesi, le Americhe con 22, l’Asia con 26, l’Europa con 38 e l’Oceania con 2) con oltre 1200 atleti. Furono assegnati 12 titoli iridati individuali e 6 a squadre.

Nell’incontrare e ringraziare ancora una volta i componenti del Comitato che lo affiancarono nell’organizzazione dei Mondiali il maestro Scarso ha anche ricordato che proprio in quella occasione, esattamente l’8 aprile 2003 a Marsala, si riunirono i delegati dei paesi bagnati dal mare Mediterraneo dando così vita alla Confederazione del Mediterraneo di Scherma.

Nella ricorrenza del 20° anniversario dei Mondiali del 2003 i componenti del Comitato organizzatore hanno donato a Giorgio Scarso una targa-ricordo a testimonianza dell’entusiasmo che ancora li unisce avendo avuto la fortuna di lavorare sotto la guida ed a fianco di uno dei dirigenti di maggiore successo del panorama dello sport mondiale, contribuendo a rendere felici per l’occasione migliaia di giovani schermidori provenienti da tutto il mondo. Entusiaste nell’occasione inoltre le delegazioni dei vari paesi che, grazie ad un fitto programma di escursioni organizzato dall’Amministrazione provinciale, allora presieduta da Giulia Adamo, ebbero l’opportunità di visitare e di apprezzare le bellezze del territorio.

Tari, ecco come e perchè aumenta per i Trapanesi [AUDIO]

Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Il femminicidio avvenne il 24 dicembre 2022 a Marinella di Selinunte
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Il 23enne centrocampista arriva da svincolato
Il playmaker statunitense proviene da Rio Breogàn, squadra militante nel massimo campionato spagnolo
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti
La manifestazione si protrarrà fino al 28 luglio
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine