martedì, Febbraio 20, 2024

Valderice, posata la “Pietra d’inciampo” in memoria di Leonardo Miceli [AUDIO]

La cerimonia si è svolta in via Baglio Simonte 141 (davanti la casa che fu dello stesso Miceli), alla presenza della prefetta Filippina Cocuzza e del sindaco Francesco Stabile

È stata posata, questa mattina a Valderice la “Pietra d’inciampo” in memoria di Leonardo Miceli. La nipote, Mariangela Miceli, cultrice universitaria, ha raccontato ai microfoni di Trapanisi.it la storia del nonno Leonardo, nato a Trapani il 28 luglio 1920, deportato e internato in un lager nazista, decorato con medaglia d’onore. Clicca play per ascoltare:

La cerimonia si è svolta in via Baglio Simonte 141 (davanti la casa che fu dello stesso Miceli), alla presenza della prefetta Filippina Cocuzza e del sindaco Francesco Stabile. Leonardo Miceli era partito militare il mese di giugno del 1940, viene preso prigioniero dai tedeschi a Trento l’8 settembre del 1943 ed internato in Germania nel campo di Dachau.

Il campo di Dachau lo Stalag III B dove fu internato era uno dei più grandi. Vantava oltre 600 arbeitskommando (luoghi di lavoro). Nella prima fase facevano capo allo stalag III B industrie tessili, birrerie, fabbriche alimentari, trasporti e deposito merci, fra cui carbone. Nell’ultimo anno invece si intensificò il lavoro presso industrie pesanti, fonderie come la Maximilianhutte, specializzate nella produzione di munizioni, tra cui quelle per cannoni.

Durante la prigionia ha provato la fame e il freddo, tanto che per soddisfare la fame spesso mangiava bucce di patate che cuoceva appoggiando la buccia alla canna fumaria che passava dalla cella. Un giorno, una delle guardie ha appoggiato un panino e appena girato non l’ha più trovato. Il prigioniero aveva ingoiato tutto insieme il panino e la guardia non si rendeva conto.

Esaminando con attenzione il modus operandi del lager, ha approfittato di una svista delle guardie e si è nascosto in un furgone di biancheria sporca e così è riuscito ad evadere. Una volta fuori dal lager ha attraversato tutta l’Italia a piedi tanto da tornare con i piedi congelati. Durante il percorso fu aiutato da varie famiglie che gli hanno dato vitto ed alloggio. È rientrato dalla prigionia a Trapani il 30 ottobre del 1945. Al rientro dalla prigione pesava 38 chili e in uno dei suoi ricoveri in ospedale ebbe la visita della regina Maria Josè, moglie dell’ultimo re d’Italia.

‘a Scurata d’Inverno a Marsala: in scena “La Grande Famille” [AUDIO]

Giacomo Frazzitta ci presenta la piece teatrale ispirata alla storia della famiglia Pellegrino, in scena al Teatro Sollima Sabato 24 e Domenica 25 febbraio 2024

Trapani, buona la seconda

Quattro gol contro il Fulgatore. L'analisi di Francesco Rinaudo
Pochissime le denunce nella provincia di Trapani rispetto all’effettiva incidenza di usura ed estorsioni
Rigettato il ricorso presentato dal deputato regionale di Fratelli d’Italia, Nicola Catania
"Interi quartieri come Villa Rosina sono senza acqua da oltre venti giorni"

Lucca Comics & Games: un luogo per il dialogo e le differenze

314.220 biglietti venduti, più di 700 espositori, centinaia di ospiti da tutto il mondo

L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce [Parte 5]

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande
Daniele Giuffrè ha sfiorato il titolo con un allungo per poco non andato in porto
Cartabellotta commissario per l'emergenza siccità
Il deputato regionale: “Il Partito Democratico pronto ad un confronto costruttivo con tutte le parti in causa”
"Abbiamo deciso di fare sinergia mettendo in rete le nostre differenti competenze e background"
"La Consulta Giovanile è uno strumento di forte impatto democratico che permetterà alle fasce più giovani di poter dialogare in maniera più diretta con l’amministrazione"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

“Dottore, ho l’ansia sociale? Perché non riesco a parlare in pubblico o a dire...

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Il prossimo 24 febbraio si terrà il 70° anniversario del triste evento
Saranno tre le partite per la Costa d'Avorio, due impegni invece per il Venezuela
Il disegno di legge mira a vietare l'uso ai bambini nei primi anni di vita e a limitarlo fortemente fino ai 12 anni
Si attendono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale e forte vento

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Mangiar sano

Torna "Punto Salute News", il blog del dottor Andrea Re