Unione dei Comuni Elimo Ericini, nasce l’Ufficio di Coordinamento delle Azioni di Progettazione Strategica

Consentirà ai comuni di poter partecipare a diverse misure di finanziamento per svariati milioni di euro

«Ieri, in qualità di presidente dell’Unione dei Comuni Elimo Ericini, ho indetto un incontro con tutti i sindaci che ne fanno parte, per dare attuazione concreta ad un obiettivo importante che l’Unione si è posta in questo anno di mia presidenza, ossia la costituzione dell'”Ufficio di Coordinamento delle Azioni di Progettazione Strategica”».

Con queste parole il sindaco di Valderice Francesco Stabile ha annunciato la nascita dell’importante ufficio che consentirà ai comuni Elimo Ericini di poter partecipare a diverse misure di finanziamento per svariati milioni di euro, che, attraverso i fondi dedicati, quali quelli del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) potrà accedere a un’opportunità imperdibile di sviluppo, in termini d’investimenti e riforme, il cui scopo sarà quello di riprendere un percorso di crescita economica sostenibile e duraturo, eliminando gli ostacoli che ci hanno bloccato negli ultimi decenni. Il PNRR quindi, intende rilanciare l’economia dopo la pandemia di Covid 19, occasione questa per creare condizioni di sviluppo e di crescita dell’intero comprensorio dell’Agro Ericino.

«Poiché già operativi – aggiunge Stabile – , intendiamo porre da subito attenzione agli interventi di miglioramento della qualità del decoro urbano, del tessuto sociale e ambientale, attraverso progettualità di ristrutturazione e riqualificazione, con particolare riferimento allo Sviluppo Rigenerativo Urbano. L’Ufficio di Progettazione Strategica, sarà funzionale per partecipare a diversi Bandi di finanziamento pubblico, in quanto crediamo che l’Unione dei Comuni sia lo strumento adatto per farci fare quel salto di qualità, che questo territorio attende da anni. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i sindaci che mi hanno supportato e collaborato in maniera significativa, in questo importante percorso che renderà l’Unione dei Comuni Elimo Ericini un Ente innovativo e al passo con le opportunità della politica Nazionale ed Europea»