Una giornata di yoga, musica e danza al Parco archeologico di Selinunte

Il 21 giugno ricade il solstizio d’estate, la Giornata mondiale dello Yoga e la Giornata mondiale della musica

Circondarsi di bellezza pensando anche al proprio benessere psicofisico. È questa la filosofia che sta alla base della giornata “Solstizio d’estate. Yoga, musica e danza tra i templi” pensata dagli operatori di CoopCulture per il Parco Archeologico di Selinunte per il 21 giugno.

Una data simbolica in cui ricadono diverse ricorrenze importanti: è il solstizio d’estate, è la Giornata mondiale dello Yoga ma è anche la Giornata mondiale della musica e quindi quale migliore occasione per dedicarsi alla bellezza e al benessere esteriore ed interiore?

Nel giorno dedicato al sole che rinasce, simbolo da sempre di vita, si avrà la possibilità di riscoprire il senso dell’unicità di se stessi, del mondo e della natura.

A partire dalle 17 gli operatori CoopCulture del Parco Archeologico di Selinunte organizzano un’esperienza del tutto inedita: sarà un momento per riscoprire le energie interne che ognuno di noi possiede ma anche per riconnettersi con gli elementi della natura e della cultura antica che è narrazione di viaggi, popoli e paesaggi che sono espressione della bellezza e della cultura.

L’archeologo alla guida del gruppo introdurrà brevemente la storia dell’antica Selinos e spiegherà l’origine del tempio dorico e la scelta di costruirlo con un punto di riferimento particolare: il Sole. Il visitatore scoprirà infatti che l’entrata al tempio greco è rivolta ad Est in modo che il sole, all’alba, illumini con i suoi primi raggi la statua della divinità posta nella parte centrale del tempio, la cella.

Dopo la breve visita guidata, nel palco davanti al Baglio Florio, avrà inizio la lezione di Yoga (è necessario essere muniti di tappetini). Circondati da un paesaggio di sconfinata bellezza, tra i templi della Collina Orientale e l’Acropoli e con lo sguardo rivolto al Mar Mediterraneo, la lezione si svolgerà attraverso una sequenza di posizioni dedicate al sole, che attiveranno l’energia vitale e rigenereranno corpo e mente, coordinando il respiro ed il movimento.

L’esperienza continuerà con il racconto di miti e favole, ma anche canti e rituali tra l’India ed il Mediterraneo, accompagnati da suoni e danze a cura di artisti di fama internazionale.

La partecipazione alla manifestazione “Solstizio d’estate. Yoga, musica e danza tra i templi” è gratuita.

Biglietto di accesso al parco acquistabile al seguente link: https://www.coopculture.it/it/prodotti/biglietto-parco-archeologico-di-selinunte-cave-di-cusa-e-pantelleria.-area-archeologica-di-selinunte/

 

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Sul posto Forestale, Vigili del fuoco, elicotteri e Canadair
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk