Stanziati fondi per ricostruzione cavalcavia di Balata e manutenzione strada per il Castello di Baida

Il sovrappasso che sarà ricostruito fu demolito dall’Anas 17 anni fa. Da allora Gli abitanti della frazione castellammarese sono costretti a percorrere chilometri di strade impervie per raggiungere i fondi agricoli o portare da mangiare agli animali

La ricostruzione del cavalcavia di Balata di Baida sulla statale 187 – che era stato demolito oltre 17 anni fa – e la manutenzione della strada che collega la frazione con il castello di Baida: un milione e seicentomila euro finanziati dall’Assessorato regionale alle Infrastrutture per due interventi importantissimi per la viabilità del territorio e non solo per Balata di Baida.

Gli abitanti della frazione castellammarese, dopo la decisione dell’Anas di demolire il sovrappasso, sono stati costretti a percorrere chilometri di strade impervie e dissestate per raggiungere i fondi agricoli o portare da mangiare agli animali.

«Un importantissimo risultato in favore del territorio raggiunto grazie ad un costante lavoro di squadra-affermano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore al Bilancio ed Urbanistica, Giuseppe Cruciata-. Sin dal nostro insediamento abbiamo più volte sollecitato l’intervento di rispristino del cavalcavia all’Anas, senza ottenere risposte concrete. Così abbiamo chiesto ed ottenuto la giusta attenzione da parte dell’assessorato regionale alle Infrastrutture guidato da Marco Falcone che – prendendo a cuore il problema e comprendendo l’importanza che la struttura riveste per il territorio – non solo ha inserito la realizzazione del cavalcavia tra le opere finanziate dalla Regione, ma ha anche aggiunto il rifacimento della strada che collega la frazione di Balata con il castello di Baida. Adesso è stato firmato il decreto dall’assessore regionale Marco Falcone, che ringraziamo unitamente al presidente Nello Musumeci, poiché concludono il sindaco Rizzo e l’assessore Cruciata- denota la correttezza e la continua attenzione che il governo regionale riserva al nostro territorio».

L’Assessorato regionale, dopo un accordo di collaborazione istituzionale con il Libero Consorzio Comunale di Trapani e il Comune di Castellammare, fungerà da stazione appaltante per l’intervento denominato – come si legge nel decreto di finanziamento regionale – “ricostruzione del cavalcavia Balata di Baida, sulla SS 187 e manutenzione Straordinaria della S.R. n.4”.

Il sovrappasso sulla statale 187 è stato demolito dall’Anas nel 2004 per problemi strutturali ed i residenti, per raggiungere i fondi agricoli ed il vicinissimo centro abitato, sono costretti a percorrere chilometri di strada sterrata.

Sempre per la frazione di Balata di Baida, di recente è stato rimodulato il progetto esecutivo finanziato con oltre 591 mila euro dall’assessorato regionale dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale che riguardano anche i lavori per la strada comunale n.17 denominata “Balata di Baida” nel tratto dalla frazione di Balata di Baida-Portella del Paniere fino all’incrocio con la SP 23 denominata “Inici Celso” e fino all’incrocio con la strada comunale 18, denominata “Sanguisuga”.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
A Trapani confermato il già commissario straordinario Ferdinando Croce
Presteranno servizio stagionale per cinque mesi
La sindaca Daniela Toscano ribatte alle affermazioni del consigliere comunale Vincenzo Maltese
Lo scopo della promozione è raccogliere nuovi sguardi e riflessioni sulla vasta gamma di identità differenti e di possibili modi in cui le persone possono legittimamente esprimere il proprio genere
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il duo, formato da Michele Simonte e Pietro Rizzo vanta collaborazioni con Djs nazionali e internazionali, recentemente con gli italiani più conosciuti al mondo i Meduza
Si tratta di un servizio organizzato dal comitato locale della Croce Rossa per le persone che vorranno assistere alla processione del 21 giugno in Piazza Castello