domenica, Marzo 3, 2024

Tutela dell’ambiente marino e mobilità sostenibile, attività della Guardia Costiera nel Trapanese

Durante le manifestazioni sono stati utilizzati i nuovi autoveicoli elettrici recentemente consegnati dal Ministero della Transizione ecologica

Fine settimana dedicato alla divulgazione della mobilità sostenibile nell’Area Marina Protetta delle isole Egadi, alla difesa e tutela dell’ambiente, della flora e della fauna marine e alla sensibilizzazione degli studenti delle scuole superiori sulle tematiche ambientali.

Questi sono i tre principali obiettivi raggiunti nel corso di un’attività promozionale e di comunicazione, inserita nell’ambito del protocollo nazionale stipulato tra il Ministero della Transizione Ecologica ed il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, con l’obiettivo di incrementare la sostenibilità ambientale dei servizi di pattugliamento e controllo in luoghi di particolare pregio ambientale, con un elevato grado di biodiversità e peculiarità dell’habitat e delle specie presenti, come le Aree Marine Protette ed i parchi sommersi.

La prima attività, svoltasi giovedì 16 settembre, ha riguardato il rilascio in mare di un esemplare di tartaruga marina Caretta Caretta nelle acque del Golfo di Castellammare, effettuata dall’equipaggio del gommone GC B112 del locale Ufficio Marittimo in collaborazione con i medici veterinari dell’Istituto Zooprofilattico sperimentale di Palermo. L’esemplare era stato sottoposto ad indagini diagnostiche, cure mediche e terapie di supporto presso il Centro di monitoraggio e controllo di tartarughe marine e cetacei dell’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia.

Venerdì scorso, invece, militari della Capitaneria di Porto di Trapani e dell’Ufficio Locale Marittimo di Favignana hanno partecipato, insieme al vice sindaco di Favignana, a Ricercatori dell’ISPRA e a direttore e personale dell’Area Marina Protetta delle isole Egadi, alla conferenza intitolata “La spiaggia ecologica di Favignana”, inserita nell’ambito del progetto Italia-Tunisia “Projet MED DèCo.U.Plages”, il cui obiettivo è la promozione di un’economia blu e circolare, insieme allo sviluppo di interventi volti alla sostenibilità ed alla realizzazione di spiagge ecologiche in Italia e Tunisia, per incrementare un turismo sostenibile con conseguente aumento dell’impronta ecologica, creando le condizioni per la tutela dell’ambiente costiero con modelli e pratiche armonizzate per la prevenzione ed il riutilizzo dei residui biologici marini e dei rifiuti plastici.

 

Nel pomeriggio della stessa giornata i militari della Guardia Costiera di Trapani e dell’Ufficio di Favignana hanno incontrato, vicino la spiaggia di Punta Cala Grande a Favignana, gli studenti dell’Istituto Statale di istruzione superiore Politecnico del mare “Duca degli Abruzzi” di Catania nell’ambito di uno stage intitolato “Il mare, cultura e lavoro”.

Sono state affrontate tematiche riguardanti la mobilità sostenibile attraverso la diffusione di sistemi, tecniche e politiche innovative in grado di soddisfare le esigenze del presente senza intaccare le possibilità delle generazioni future, che dovranno gestire in maniera ottimale le risorse nuove, interne ed esterne, quelle territoriali, strumentali ed economiche, secondo i criteri di efficacia, efficienze ed economicità.

Infine, sabato 18 settembre, una delegazione di militari della Capitaneria di Porto di Trapani ha partecipato alla giornata ecologica per la pulizia del litorale della frazione di Nubia, dal molo alla torre, nella zona B della Riserva naturale delle Saline di Trapani e Paceco. All’iniziativa, promossa da Decathlon e patrocinata dall’Amministrazione comunale di Paceco, erano anche presenti i volontari del WWF (Ente gestore della riserva) e dell’associazione “I sentieri di Gu”, che hanno raccolto e differenziato i rifiuti presenti lungo il litorale.

Durante tutte le manifestazioni svolte, la Guardia Costiera di Trapani ha utilizzato i nuovi autoveicoli elettrici recentemente consegnati dal Ministero della Transizione ecologica, il cui uso sempre più frequente, contribuirà alla riduzione dell’inquinamento da gas di scarico ed all’abbattimento dell’inquinamento acustico, non solamente per assicurare una migliore vivibilità nei centri urbani, ma anche per proteggere e rispettare il patrimonio faunistico presente nelle zone oggetto di particolare tutela ambientale.

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»
Si completa così l'ultimo step dettato dal protocollo d’intesa tra Assessorato regionale della Salute e sindacati

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si attende adesso il parere dei Revisori per l'approvazione in Consiglio Comunale
Di Dia e Falco: “Chiederemo incontro al nuovo commissario per l’emergenza siccità Cartabellotta”
Dal prossimo 6 marzo in via Vittorio Alfieri, 9 il primo mercoledì di ogni mese dalle 16 alle 18
"Ho scritto di Giuda perché mi è sempre piaciuto raccontare le ombre, dice il giornalista e scrittore trapanese