Treni, tratta Trapani-Palermo via Milo: al via bando per l’elettrificazione

La gara ha un valore di circa 41 milioni di euro, finanziata anche con fondi PNRR

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha avviato la procedura di gara per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori per l’elettrificazione della linea ferroviaria Palermo – Trapani via Milo, tratta Cinisi – Alcamo diramazione – Trapani. E’ quanto si legge in una nota.

La gara ha un valore di circa 41 milioni di euro, finanziata anche con fondi PNRR. La tratta oggetto dell’appalto, sottolinea la nota, è lunga circa 87 chilometri, attraversa i territori delle province di Palermo e Trapani e prevede la realizzazione degli impianti necessari per l’elettrificazione della linea oltre alla realizzazione di quattro nuove sottostazioni elettriche nelle località di Partinico, Alcamo, Bruca e Milo. Gli interventi consentiranno di incrementare la sostenibilità ambientale e acustica del trasporto ferroviario nel bacino trapanese, oltre a migliorare il servizio offerto in termini di comfort e prestazioni. Per il completamento dell’opera è stata nominato come Commissario Straordinario di Governo Filippo Palazzo.

Questo nuovo bando si aggiunge quindi ai lavori che già sono stati approvati per il ripristino della stessa tratta: per i lavori di ripristino della linea sono stati stanziati 150 milioni di euro. I lavori, inoltre, serviranno anche per l’eliminazione di molti passaggi a livello. A Trapani, il più atteso, è quello di via Marsala con la nascita di un sottopasso che collegherà l’importante arteria a via Virgilio. Ma tante sono state le discussioni anche per la rimozione dei passaggi a livello nelle frazioni sud, nell’odierno Comune di Misiliscemi. Il bando di gara per il sottopasso di via Marsala è di 12 milioni di euro. Dopo di ciò si passerà al progetto esecutivo. Secondo i calcoli, il cantiere potrebbe essere aperto ad inizio 2023 e chiuso entro la fine del 2025.

La nuova opera, inoltre, consentirà di eliminare i passaggi a livello di via Ponte Salemi, via d’Aneu e via Capitano Francesco Sieli. Quest’ultimo è posizionato in corrispondenza del tratto ferroviario di accesso alla stazione di Trapani, dove i due binari delle linee “via Milo” e “via Castelvetrano” si trovano in affiancamento.
Il nuovo sottovia – lungo oltre 100 metri – eliminerà i punti di interferenza con la linea ferroviaria, migliorando la fluidità e la sicurezza del traffico stradale, e garantendo maggiore regolarità alla circolazione dei treni.

A questo, poi, va aggiunto anche tutto il lato che porta all’elettrificazione bandita ieri. Sarà una tratta ferroviaria che collegherà Trapani a Palermo in un’ora e mezza. Considerando le numerose stazioni dentro la città di Palermo, questo può cambiare il rapporto tra le due città. Inoltre, questo permetterà il collegamento con l’aeroporto Falcone Borsellino via treno.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
La storica Biblioteca diventa interattiva e accessibile a tutti grazie all'introduzione di tecnologie digitali all'avanguardia
"Un anno fa l'annuncio del ripristino delle risorse finanziarie e della necessità di avviare una nuova procedura di gara, ma nulla si è mosso"
Nella zona nord riguarda le utenze private mentre nella zona sud le utenze commerciali
Il militare si trovava, libero dal servizio, in un centro commerciale a Milazzo, nel Messinese
La cerimonia di professione solenne il 28 giugno alle 17 nella chiesa di Santa Maria di Gesù
Promosso dalla coop sociale Badia Grande in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il 10 ottobre scorso il Consiglio comunale aveva deciso il conferimento accogliendo la proposta della Giunta
Presentato progetto per l'installazione di ulteriori telecamere per la sorveglianza del territorio
È la seconda unità del genere della Compagnia di navigazione
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia