Trapani, tre divieti di avvicinamento per maltrattamenti in famiglia

I provvedimenti cautelari sono stati eseguiti dalla Polizia

Tre divieti di avvicinamento sono stati notificati dagli uomini Squadra Mobile di Trapani, nei confronti di altrettanti soggetti accusati di maltrattamenti in famiglia.
Tre storie diverse, ma tutte caratterizzate da violenze fisiche o psicologiche e da minacce rivolte ai familiari.

Il primo dei soggetti sottoposto al divieto di avvicinamento è un trentaquattrenne tossicodipendente che da tre anni sottoponenva l’ex compagna a continue ingiurie e minacce di morte, riducendola in uno stato di completa prostrazione.
Il secondo, un quarantottenne accusato anche di estorsione, lesioni e violenza privata, da più di otto anni maltrattava la madre, minacciandola ed ingiuriandola, distruggendo suppellettili in casa per ottenere somme di denaro. In occasione di uno dei litigi, le aveva messo sulla bocca con un cuscino per impedirle di parlare, colpendola poi con un ombrello e provocandole lesioni ad un arto.

Il terzo è un cinquantacinquenne, con presunti problemi di ludopatia, che da anni sottoponeva la moglie a maltrattamenti, insultandola, minacciandola anche con un coltello, picchiandola e riducendola in uno stato di completa soggezione, attraverso continue imposizioni.
Gli elementi raccolti nel corso delle indagini della Polizia sono stati ritenuti sufficienti dal giudice per emettere le tre misure cautelari personali.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
Per discutere iniziative utili ad evitare che la struttura venga realizzata nel territorio trapanese
Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
Diffuso il programma di eventi delle tre giornate
Autrice del libro "La maga e il velo. Incantesimi, riti e poteri del mondo magico eoliano"
"Impensabile un’inversione di tendenza senza aumento dei trasferimenti ordinari"
"La memoria di Giovanni Falcone deve far parte della vita quotidiana di ogni siciliano"
Iniziativa dello Sportello per l'internazionalizzazione delle imprese della Regione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
I militari sono stati allertati dall’allarme del braccialetto elettronico
Organizzato da Giovani Imprenditori Cna Sicilia in collaborazione con Cna Trapani
Per attivare percorsi formativi su libertà fondamentali, diritti e doveri costituzionali ed educare alla cittadinanza attiva