Trapani, torna la mostra antiquaria “Amor Librorum” [AUDIO]

Chicca della manifestazione sarà un esposizione di testi inerenti la pesca in Inghilterra, in Galles, in Scozia e in Irlanda datati fine 1800 inizi 1900

Intervista al prof. Giuseppe Todaro.

Dal 18 al 19 dicembre 2021, dalle 10.00 alle 20.00 torna Amor Librorum a Trapani, per la sua XXXII edizione, organizzata all’interno di Palazzo Cavarretta, nel pieno centro della città. Per due giorni, la mostra antiquaria metterà a disposizione di un pubblico variegato, un’ampia scelta di manoscritti antichi e straordinari libri miniati, pregiati incunaboli, stampe e documenti rari, introvabili prime edizioni e molte altre meraviglie provenienti dal passato.

Un vero e proprio patrimonio su carta che, scandagliando le più diverse tematiche umanistiche e scientifiche, accompagnerà i visitatori in un viaggio potenzialmente infinito, costituito da innumerevoli narrazioni ricche di cultura e bellezza. Ai bibliofili che esporranno i propri tesori si unirà anche “Ex Libris Restauro del libro e Legatoria”, che nella persona di Francesco Maria Rizzo, esperto restauratore, ricreerà nel luogo dell’esposizione un vero e proprio laboratorio di restauro di libri. Chicca della manifestazione sarà un esposizione di testi inerenti la pesca in Inghilterra, in Galles, in Scozia e in Irlanda datati fine 800 inizi 900.

Infatti, pur non essendo tecnicamente la terra madre della pesca in generale e della pesca a mosca più nello specifico, il Regno Unito, insieme all’Irlanda, può essere a ragione ritenuto la culla della pesca sportiva. Proprio con la pubblicazione del “Compleat Angler” di Izaak Walton (1653) si iniziò a identificare la pesca come un passatempo da gentiluomini e lo sviluppo sia delle attrezzature che delle pubblicazioni inerenti la pesca “sportiva” prese linfa vitale da questo nuovo concetto.