Trapani, si avvicina la soluzione della vertenza per i lavoratori della Trapani Servizi

TRAPANI. Passo in avanti verso la soluzione della vertenza dei 92 lavoratori della Trapani Servizi. Si avvicina, a grandi passi, il “distacco” dei 92 lavoratori alla Energetikambiente, restando in capo, quindi, alla Trapani Servizi. Il sindaco Giacomo Tranchida, infatti, ha incontrato Carlo Guarnotta, amministratore unico della Trapani Servizi, e gli ha comunicato l’indirizzo politico di procedere con il distacco nell’attesa del definitivo passaggio alla Srr Trapani Nord.

LE TAPPE DELLA VICENDA – Dal 2 gennaio a gestire la raccolta dei rifiuti sarà la Energetikambiente, la quale, pertanto, deve procedere all’assunzione del personale. In base alla legge vigente, la priorità va a coloro che già effettuano la raccolta, quindi, i 92 dipendenti della Trapani Servizi per i quali la società partecipata dal Comune aveva avviato una procedura di licenziamento collettivo. In vista proprio del loro passaggio alla nuova società. Transitando alla Energetikambiente, però, questi lavoratori perderebbero le tutele del pubblico, considerato che la Trapani Servizi è una società partecipata al 100% dal Comune e, così, i sindacati hanno avviato la protesta, fino all’avvio della procedura di raffreddamento comunicata nella giornata di ieri.

LA SOLUZIONE – Per risolvere il problema Giacomo Tranchida pensa al distacco. I 92 lavoratori resterebbero in capo alla Trapani Servizi e raccoglierebbero i rifiuti per conto della Energetikambiente. Ma si tratta di una procedura che può essere praticata solo per un tempo limitato ed in vista di una soluzione definitiva.

LE PROSSIME TAPPE – E’ per questo motivo che Tranchida, questa volta in qualità di presidente della Srr, la società che gestisce l’interno cicli dei rifiuti nella parte Nord della provincia, propone l’ampliamento della pianta organica della Srr. Portando in futuro, quindi, i 92 dalla Trapani Servizi alla Srr, pur continuando a raccogliere i rifiuti per la Energetikambiente. Le procedure sono già state avviate, contestualmente ad una interlocuzione con la Regione, perché la Srr, per statuto, non può prevedere al proprio interno personale che raccoglie i rifiuti.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica