Trapani Shark sugli scudi: Mobio in rispolvero

Gara 1 contro Piacenza finisce 90-69

Il momento più atteso della stagione è arrivato e, nonostante i tanti posti rimasti liberi, il tifo granata si è fatto sentire sin dal pre gara. Quintetto base per Trapani Shark con Imbrò, Notae, Mian, Alibegovic e Horton. I primi punti li ha realizzati Piacenza, un tiro in penetrazione di Skeens. A rispondere allo 0-4 degli ospiti JD Notae con una tripla. Il pari è realizzato da Mian con una tripla, ma dall’altro lato commette fallo lo stesso 9 dei siciliani e regala una giocata da tre punti a Veronesi.

Trapani ha fatto fatica ad arginare Skeens sotto il canestro ma è riuscita a rispondere con il sorpasso del 15-14 con un canestro in penetrazione di Marini. Gentile ha sbagliato una rimessa e D’almeida è andato a schiacciare al ferro, guadagnandosi anche il libero addizionale, poi sbagliato. A caricare la squadra Pullazi con la tripla del 23-19 che ha chiuso il primo quarto.

Trapani allunga subito sul +7 e coach Salieri chiama un time out per prendere le contromisure. Arriva sul +10 la squadra di coach Diana a 5 dalla pausa lunga, partita che sembra essere indirizzata grazie anche al grande spirito di sacrificio dei granata che, in difesa, riescono a limitare Piacenza. Uno stellare Notae è stato l’epicentro dell’attacco di Trapani con 10 punti realizzati già al termine del secondo quarto, terminato 46-40 per i siciliani.

È ancora Trapani a spingere sull’acceleratore all’avvio del terzo quarto: i granata raggiungono il massimo vantaggio di 11 punti. A 6:44 sul cronometro Filoni è costretto a lasciare il campo per una distorsione alla caviglia. Piacenza accorcia le distanze, complice il poco agonismo difensivo di Trapani e i problemi in attacco. La gara prosegue a ritmi elevati fino al time out. Annullato tutto il vantaggio dei padroni di casa dopo l’ennesimo canestro realizzato da Piacenza. La risposta è di Mobio che mette a referto una tripla pesantissima.

Passano pochi secondo e lo stesso Mobio perde il pallone ma riesce a recuperare con una stoppata che fa esplodere il palazzetto. Fiammata di Trapani che torna a +11 in poco tempo grazie anche al bonus. Ancora Mobio a canestro con la penetrazione del +12 (70-58). Il terzo quarto si chiude sul 70-59: una dimostrazione di forza dei siciliani che, dopo aver perso il vantaggio, hanno dato una seconda spallata alla partita.

Decisivo in avvio di quarto quarto Marini: prima una stoppata, poi un due su due dalla lunetta; 18 il massimo vantaggio di Trapani dopo un recupero di Mollura che parte in contropiede a campo aperto e si immola a canestro, 77-59. In rispolvero Mobio con 20 punti, 8 rimbalzi e 2 assist a 2:30 dalla fine. Vittoria schiacciante per Trapani con un 90-69, gara 2 lunedì prossimo 6 maggio.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
Svariati i temi trattati nell'incontro svoltosi in un clima di collaborazione
In vista della Settimana Sociale dei cattolici italiani e delle prossime elezioni europee
I granata hanno dovuto fare i conti con uno straordinario Filippis
La kermesse dedicata al mondo dei fumetti e del gaming
La Consulta delle associazioni e la Consulta per la Pace e la Cooperazione
“Se non si stanziano i fondi per l’aggiornamento del progetto, sarà stato tutto inutile”

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Domenica la partita decisiva sarà disputata al PalaCardella
Erogazione dell'acqua rimandata a domenica 26 maggio, il 27 nella zona nuova della città