Trapani, residenti segnalano inquinamento idrico al centro storico

Il Comitato centro storico: “Il Comune faccia chiarezza al più presto e risolva la questione”

Acqua corrente inquinata nel centro storico di Trapani. Da circa dieci giorni, numerosi residenti, inclusi i cittadini che abitano in viale Regina Elena e che attingono acqua dalla via Cassaretto, stanno segnalando la presenza di un odore sgradevole proveniente dai rubinetti durante l’utilizzo quotidiano dell’acqua.

“Alcuni giorni fa, le autorità comunali hanno effettuato rilievi scoprendo un inquinamento fognario di grave entità ma la notizia – si legge in una nota diffusa dal Comitato Centro Storico di Trapani – non è stata ancora ufficializzata né è stata chiarita la causa dell’inquinamento”.

“La situazione è critica e richiede interventi tempestivi da parte delle autorità competenti. I residenti hanno il diritto di sapere cosa sta accadendo e devono essere messi nelle condizioni di poter tutelare la propria salute. Ma finora il Comune tace. Chiediamo risposte tempestive”, afferma Alberto Catania, presidente del Comitato.

I cittadini hanno riportato, nei giorni scorsi, problemi di salute come mal di pancia e diarrea e hanno disattivato i motori idrici per precauzione.
Sulla stessa linea idrica – a quanto risulta al Comitato – a pochi metri, si approvvigionano due ristoranti.

Alcuni residenti, a proprie spese, stanno ora affrontando la pulizia delle cisterne e l’approvvigionamento tramite autobotti private dato che quelle comunali sarebbero fuori uso.
Il Comitato Centro storico sottolinea che quello segnalato sarebbe “solo l’ultimo episodio in ordine di tempo di questi mesi. Altre abitazioni erano già state interessate negli scorsi mesi in via Generale Domenico Giglio e via Tintori”.

Il Comitato Centro Storico di Trapani denuncia “un’assoluta mancanza di trasparenza da parte dell’amministrazione comunale e chiede chiarezza su quanto tempo sarà necessario per risolvere la situazione, considerando che nell’ultimo episodio di via Tintori sono stati necessari due mesi”.

“Chiediamo all’amministrazione comunale di affrontare con serietà questa emergenza, di informare tempestivamente i cittadini sulle azioni intraprese, di fornire una soluzione definitiva al problema dell’inquinamento idrico e predisporre un risarcimento per le spese affrontate e il disagio arrecato ai cittadini”, conclude Catania.

Alberto Anguzza, dagli Ottoni Animati ai cartoni animati è un attimo [AUDIO]

Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
La presidente di "Nessuno tocchi Caino" sottolinea anche la mancanza di poliziotti penitenziari in servizio
Accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, era stato assolto dalla Cassazione nel 2023
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza
Fondato nel 1991, per iniziativa di Antonio Sottile, ha preso parte a centinaia di concerti e manifestazioni artistiche in Italia e in Europa
Il teatro si colorerà di un immersivo fuoco "buono" che assale le colonne, si inerpica e tinge il tempio di rosso. Le repliche si terranno il 16, 17 e 18 luglio
Inaugurazione il 21 luglio, alle ore 19:00, con il concerto "Capo Verde in Musica Jerusa Barros 4th” presso il teatro a mare “Pellegrino 1880”
Dal 17 al 19 luglio in corrispondenza di un passaggio a livello

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Grazie ad un finanziamento di circa 6milioni 900mila di euro di fondi del Pnrr
Focus su libertà d’espressione ma anche su libertà dalla povertà e libertà dalla paura della guerra
Primo appuntamento della rassegna letteraria giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice