Trapani, presunta intossicazione per 12 bambini che utilizzano la mensa scolastica

Il Comitato dei genitori si dice molto preoccupato: già la settimana scorsa un caso simile ad Alcamo

Servizio mensa a Trapani: allarme per una possibile intossicazione. Questo è quello che emerge dal Comitato dei genitori. Dodici bambini della scuola Nunzio Nasi che utilizzano il servizio gestito dal Comune di Trapani e appaltato alla ditta “Le Palme” sono rimastati presumibilmente intossicati. Ieri pomeriggio, infatti, la brutta la sorpresa con i bimbi che si sono ritrovati al Pronto Soccorso dell’Ospedale Sant’Antonio Abate. Tra queste anche una bambina allergica alle mandorle, il cui problema era stato correttamente comunicato, che ha avuto una pesante reazione. Il servizio mensa è partito appena da due giorni.

A darne notizia è stato il Comitato dei genitori che, memore della pessima esperienza avuta lo scorso anno e fortemente preoccupati circa quanto accaduto ad Alcamo negli scorsi giorni, aveva incontrato domenica l’Amministrazione di Trapani per manifestare le proprie perplessità chiedendo maggiori controlli.

Il servizio ad Alcamo è stato sospeso dopo alcuni casi di intossicazione con il fatto che ha allarmato l’Amministrazione Surdi. Le intossicazioni hanno attivato tutte procedute possibili e adesso la questione si sposta nel capoluogo. Una delle ditte coinvolte ad Alcamo, infatti, è la stessa che si occupa del servizio al Comune di Trapani.
All’incontro erano presenti il sindaco Tranchida, l’assessore Vincenzo Abbruscato e Anna Maria Ganci, Garante per l’infanzia.

L’Amministrazione, sentite le ragioni dei genitori ed in accordo con questi, aveva inoltrato all’Asp territoriale una nota nella quale si richiede maggiore attenzione e l’intensificazione dei controlli. Aveva inoltre convocato per questa settimana la prima riunione della commissione mensa per coinvolgere ancora di più i commissari nel processo i controllo e salvaguardia del servizio.

Adesso la novità che cambia completamente la situazione: se venisse confermato che si tratti di un caso di intossicazione alimentare, il Comune dovrà valutare al meglio la situazione. I genitori, questa mattina, hanno redatto una lettera aperta indirizzata al sindaco della città di Trapani, ai dirigenti scolastici, al dirigente del IV settore del Comune di Trapani, alla Garante per i diritti per l’infanzia e alla prefetta Filippina Cocuzza.

“Gentile Sindaco e gentili dirigenti – si legge nella lettera -, nella qualità di genitori di bambini che frequentano scuole di Trapani che fruiscono del servizio mensa, chiediamo la temporanea sospensione in via precauzionale dell’erogazione dello stesso da parte della ditta Le Palme, finché non saranno resi noti gli esiti degli esami disposti ieri a seguito del ricorso al pronto soccorso di 12 bambini di una classe della scuola Nunzio Nasi per sospetta tossinfezione alimentare, e anche a seguito di più approfondite analisi e controlli da parte delle autorità preposte. Si tratta infatti dell’ultimo di una serie di episodi nefasti, ormai tristemente noti, che ha totalmente azzerato la nostra serenità. Non si può pensare di gestire la salute dei nostri figli su base statistica (abbiamo sentito che 12 bambini su 750 non costituiscono un campione rappresentativo), o affidarci ogni giorno alla nostra buona stella sperando che il cibo consumato dai bambini sia idoneo. Abbiamo bisogno di certezze su un argomento così delicato come l’alimentazione e il conseguente stato di salute dei nostri figli, e non intendiamo giocare alla roulette russa su questi temi. È alla luce di queste lapalissiane considerazioni che ribadiamo la richiesta dell’immediata sospensione dell’erogazione del servizio da parte della Ditta Le Palme”.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
Lunedì 17 giugno al Baglio Elena con esperti, politici e tecnici
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano