Trapani, nuova direttrice all’ufficio di Poste italiane di via Fardella

Maria Basiricò ha all'attivo trentatré anni di servizio

Al timone dell’ufficio di Poste italiane di via Giovanni Battista Fardella a Trapani c’è da oggi una nuova direttrice: è Maria Basiricò, 54 anni trentatré anni di servizio in Poste Italiane.

Il suo percorso professionale inizia con l’assunzione a Trento a soli ventuno anni nel centro di meccanizzazione postale. Era il 1991 e Maria, lasciata la sua Paceco e la famiglia d’origine, si catapulta giovanissima in un mondo nuovo, smistando la posta su enormi scaffali e preferendo i turni di notte per arrotondare lo stipendio e sostenere il caro vita di una ricca città del Nord Est.

“Ricordo con felicità quei momenti – racconta -. Provengo da una famiglia con una grande dignità ma che viveva in ristrettezza economica, e guadagnarmi la mia autonomia, seppur con fatica, mi rendeva felice. Fin da giovane ho sempre affrontato le sfide con entusiasmo e non mi interessava se nella fredda Torino ero vista come la meridionale, giovane donna impiegata in un lavoro ad appannaggio degli uomini. Nonostante ci sia ancora molta strada da fare, i tempi fortunatamente oggi sono cambiati. Allora rappresentavo un’eccezione e guardandomi indietro ritengo che nel mio piccolo abbia dato un contributo nella lotta ai pregiudizi”.

Per scelte di carriera e per seguire il marito militare, Maria Basiricò negli anni ha cambiato diversi ruoli aziendali e città in cui mettere nuove radici. Dopo Torino arriva Vicenza dove muove i primi passi negli uffici postali come operatrice di sportello alle Poste centrali. Poi dal Nord al profondo Sud, per cinque anni nella sede di Lampedusa, un’esperienza che la metterà a confronto con una realtà unica.

Nel frattempo la famiglia si allarga e con l’arrivo dei due figli la necessità di dar loro stabilità la fa rientrare a Trapani, vicino casa. A trentacinque anni arriva il primo incarico come direttrice nell’ufficio postale monoperatore di contrada Bufalata a Marsala. Dopo aver superato alcune selezioni, Maria Basiricò diventa responsabile della sede di Valderice e poi del quartiere Fontanelle a Trapani e a Marsala Centro.

Proprio durante l’esperienza marsalese la direttrice decide di mettere la sua esperienza personale e, in particolare, di lavoratrice in carriera a disposizione di altre donne. Da qui nasce una nuova sfida in campo sociale con la nascita dell’associazione “Spazio Donna” di cui è vice presidente. Lo spazio di confronto è anche luogo virtuale di denuncia, attraverso incontri e approfondimenti su tutto il territorio del Trapanese incentrati sulle difficoltà che, ancora oggi, le donne incontrano nella società, in famiglia, sul luogo di lavoro e nel doppio ruolo di madri e lavoratrici.

“In azienda e nel sociale – conclude la direttrice – porto la mia esperienza di vita vissuta come un dono prezioso per me e per gli altri. Conoscere la mia storia può essere d’esempio per i più giovani per seguire la strada dell’autodeterminazione, traducendo gli ostacoli che si trovano davanti in sfide da superare con caparbietà”.

“I Ragazzi del treno – la restituzione”, più di 600 studenti all’Ariston [AUDIO]

Dopo il viaggio dello scorso febbraio nei luoghi della Shoah, ne parliamo con Valentina Colli
A fronte delle maggiori spese si rischia un aumento di circa il 30% delle tariffe della Tari
La convenzione tra Comune e associazione sportiva ha durata decennale
È accaduto nelle prime ore della giornata di sabato scorso
Ciascuna zona sarà rifornita per più ore ma allungando l'intervallo di erogazione
Pietro Russo e Giulia D'Aguanno hanno vinto le maglie nelle rispettive categorie
Saranno 207 i giorni di lezione tranne che per la Scuola dell'infanzia che termina il 28 giugno
"Lo sversamento di acqua che l’invaso non può contenere per problemi di autorizzazioni è uno spreco di risorse"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
La sfida risiede nel cambiamento climatico, non più un’emergenza periodica ma strutturale che si sta affrontando con investimenti nel breve e medio termine
Partita da archiviare in vista della sfida alla Fortitudo Bologna di domenica
Dal 24 al 28 aprile nell’area dei campetti sportivi di via Faro
Il premio assegnato su indicazione degli Assessorati all’Agricoltura delle Regioni