Trapani, mensa scolastica garantita anche ai non residenti ed agli stranieri

TRAPANI. Servizio mensa a disposizione di tutti i bambini. A prescindere se risiedano in altri Comuni o se abbiamo un’altra nazionalità. Nei fatti l’opposto rispetto a quanto è avvenuto qualche mese addietro a Lodi, in Lombardia. E’ quanto ha approvato ieri sera il consiglio comunale, dando il via libera alla modifica del regolamento per il servizio mensa attraverso un emendamento che è stato predisposto dalla stessa amministrazione e dalla presidenza del consiglio comunale.

IL SERVIZIO MENSA – Come tutti i servizi a domanda individuale, una parte del costo della mensa lo sostengono le famiglie, in base all’Isee, e la differenza il Comune. Prima questo era riservato soltanto ai bambini residenti nel capoluogo, adesso anche a quelli di altri Comuni ai quali l’amministrazione di Palazzo D’Alì proporrà un accordo di collaborazione per coprire i costi, quella differenza a carico di Palazzo D’Alì per i residenti nel capoluogo. Allo stesso modo, poi, il servizio mensa verrà garantito anche ai figli degli immigrati i quali, per cause non imputabili alla loro volontà, non possono presentare l’Isee. “Il riferimento è a quegli Stati le cui ambasciate non solo in grado di fornirci queste informazioni – spiega Enzo Abbruscato, assessore comunale ai Servizi sociali -. In questo caso saremo noi, come Comune, a garantire il costo, perché la mancata presentazione dell’Isee non è dovuta alla volontà del genitore. Ci andrà bene l’autocertificazione”.

APPROVATO ALL’UNANIMITA’ – La modifica al regolamento è stata approvata all’unanimità dei presenti, dopo aver ricevuto il parere favorevole dei dirigenti Guarano per i Servizi sociali e Petrusa per le Finanze, con quest’ultimo che ha sollevato un possibile dubbio legato alla copertura finanziaria. Pronta, però, la replica dell’assessore Abbruscato, per il quale “esistono la politica e la burocrazia – ha spiegato in aula -. Se la politica decide, la burocrazia si deve allineare”. “Siamo i secondi in Italia ad approvare un provvedimento di questo tipo – spiega ancora l’assessore Abbruscato -. E’ un atto di equità sociale”.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola
Si tratta di una donna di origine venezuelana, rintracciata in un hotel a Mazara del Vallo
Ottenuto un finanziamento di 30.000 per attività di controllo e prevenzione durante la stagione estiva
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
Arriva da svincolato e ha sottoscritto un contratto biennale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Iniziativa per la valorizzazione delle chiese appartenenti al Fondo Edifici per il Culto
Dal 14 al 30 luglio si terranno 10 diversi concerti, tutti con inizio alle 21:30 e a ingresso gratuito
La società mette a disposizione diversi alloggi nelle mete più ambite d'Italia
Il festival letterario che promuove le produzioni editoriali è giunto alla sua quarta edizione
Mentre si lavora per risolvere i guasti, installati due generatori mobili
Il restauro realizzato grazie alle somme del Fondo per l’edilizia di culto del Ministero dell’Interno