mercoledì, Febbraio 28, 2024

Trapani, la Polizia ferma presunto scafista

Si tratta di un 23enne di nazionalità tunisina

Era alla guida di un’imbarcazione che aveva portato dalla Tunisia all’Italia alcuni migranti, il presunto scafista sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, nei giorni scorsi, dagli agenti delle Squadre Mobili delle Questure di Trapani e Palermo.

Si tratta di un ventitreenne di nazionalità tunisina che, lo scorso 23 luglio aveva condotto un natante con a bordo altri 5 connazionali fino alle coste di Pantelleria, dove l’imbarcazione era stata intercettata dalle Autorità italiane. I poliziotti, dopo aver ascoltato uno dei migranti che aveva compiuto la traversata e attraverso l’esame del suo telefono cellulare e di quello dell’indagato, hanno raccolto gravi elementi indiziari che hanno consentito di sottoporre il giovane a fermo con l’accusa di favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina. Il 23enne è stato condotto in carcere e la misura cautelare è stata poi convalidata dal gip del Tribuale di Trapani, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Imolese-Trapani 1-2, la risolve Bolcano al 96’

I granata si aggiudicano la prima delle due sfide di Coppa Italia
Presenti anche gli sportivi del Trapanese destinatari delle benemerenze CONI consegnate lo scorso dicembre
"Esperienza positiva, contento di avere avuto l'opportunità di rappresentare la mia gente" ha dichiarato l'ala granata
Il primo dirigente della Polizia di Stato ha all'attivo una lunga e articolata carriera
Un violento nubifragio si è abbattuto sulla cittadina
Con le donne migranti del centro SAI e l'associazione Il Mulino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si tratta di sistemi di ancoraggio e relitti potenzialmente pericolosi per ecosistema e bagnanti
Per verificare eventuale presenza di glifosato, pesticidi e altre sostanze nocive oltre i limiti di legge
La Baroni Birra di Dattilo vince il Sicily ed Italy Food Awards. Ne parliamo con Luigi Di Via
L'iniziativa è organizzata insieme con Opificio Territoriale