Trapani, condanna definitiva per don Librizzi

Il sacerdote era a capo della Caritas di Trapani

Torna in carcere don Sergio Librizzi, ex responsabile della Caritas di Trapani. Gli uomini della Squadra Mobile di Trapani’hanno eseguito l’ordine di carcerazione dopo che la Cassazione ha confermato la condanna a sei anni per il reato di induzione alla corruzione.

Librizzi, nella qualità di componente della Commissione per il riconoscimento dello status di richiedente asilo, era stato accusato di avere ottenuto prestazioni sessuali dai migranti in cambio del suo intervento per agevolare l’iter delle loro pratiche.

Il sacerdote era stato arrestato nel giugno 2014 dagli uomini della sezione di Pg del Corpo Forestale. In primo grado era stato condannato dal Gup a 9 anni di reclusione per concussione e violenza sessuale. Sentenza confermata dalla Corte d’Appello di Palermo.

La Cassazione, però, ordinò la ripetizione del processo d’appello: l’accusa al prelato venne riqualificata in induzione alla corruzione e Librizzi era stato condannato a sei anni. A seguito della confermc della Cassazione la condanna è diventata definitiva e, quindi, eseguibile.