Trapani, conclusa la sosta tecnica del sommergibile “Scirè”

L'unità era giunta nel porto cittadino lo scorso 6 novembre

Ha lasciato stamattina il porto di Trapani il sommergibile “Scirè” che era giunto presso lo scalo cittadino lunedì scorso, 6 novembre.

Per l’unità della Marina Militare italiana – che fa parte dei battelli classe “Todaro” – si è trattato di una sosta tecnica in vista della ripresa del suo abituale servizio.

Consegnato nel 2007, lo Scirè è dotato delle più moderne apparecchiature e sistemi subacquei, tra cui spicca l’innovativo sistema di propulsione a fuel cell, che sfrutta la reazione chimica tra ossigeno e idrogeno per la produzione di energia elettrica necessaria alla propulsione del mezzo. Grazie a un elevato livello di automazione garantita dai moderni apparati, è in grado di assicurare la piena operatività con un equipaggio di sole 27 persone, altamente specializzate ed esperte.

La sua notevole silenziosità, le spiccate doti di occultamento e la capacità di operare in collaborazione al Gruppo Operativo Incursori nell’ambito di operazioni speciali, lo rendono – come si legge sul sito web della Marina – una unità particolarmente idonea alla raccolta di dati intelligence e di sorveglianza delle aree d’interesse, integrandosi in modo efficace nei dispositivi di difesa nazionali, multinazionali e NATO.

L’attuale unità riprende il nome del sommergibile della Regia Marina famoso per aver trasportato i siluri a lenta corsa autori della cosiddetta “impresa di Alessandria”. A sua volta, il sommergibile prendeva il nome dalla regione dello Scirè in Etiopia, teatro di una omonima battaglia tra le truppe italiane e abissine nel corso della guerra d’Etiopia (1936).

Svariate sono state le missioni in cui l’attuale “Scirè” è stato impiegato. Tra queste anche le “Mare Nostrum”, “Mare Sicuro” e Eunavformed “Operazione Sophia” per il salvataggio dei migranti nel Mediterraneo.

Trapani a secco, l’assessore spiega [AUDIO]

La situazione del servizio idrico nel territorio comunale
Con quattro vele, arretra Pantelleria che quest'anno si ferma a tre
Producer francese da oltre 9 milioni di ascoltatori mensili, oltre 1 miliardo di streams totali e numerosi Dischi d'Oro e di Platino
Saranno presenti cinque unità e mezzi fino al prossimo 13 settembre
È un'esperienza che combina degustazioni di vini pregiati e prodotti agroalimentari, incontri con i produttori, masterclass esclusive, con un percorso artistico suggestivo
La passeggiata sonora prevede di camminare in silenzio, concentrandosi sull’ascolto dell'ambiente, considerando la propria presenza al suo interno
Tale manifestazione vedrà gallerie d’arte, spazi creativi e atelier di artisti aprire le porte ai visitatori

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il 5 luglio riapre il museo che racconta la pesca del tonno
Nella zona nord riguarda le utenze private mentre nella zona sud le utenze commerciali
La cerimonia di professione solenne il 28 giugno alle 17 nella chiesa di Santa Maria di Gesù
Promosso dalla coop sociale Badia Grande in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato
Il militare si trovava, libero dal servizio, in un centro commerciale a Milazzo, nel Messinese
"Un anno fa l'annuncio del ripristino delle risorse finanziarie e della necessità di avviare una nuova procedura di gara, ma nulla si è mosso"