Trapani, concessi i domiciliari al costruttore Bucaria

Avrebbe tentato di far eliminare il cognato per entrare in possesso di una cospicua somma di denaro

Concessi gli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico al costruttore trapanese Matteo Bucaria. Si trovava in custodia cautelare in carcere da quasi due anni perchè accusato di essere il mandante del tentato omicidio del cognato, Domenico Cuntuliano risalente al 2013.

Secondo la tesi della Procura, Bucaria avrebbe ingaggiato un impiegato comunale, l’amico di famiglia, Gaspare Gervasi, per eliminare il parente, beneficiario di un risarcimento di danni di circa 500 mila seguito euro a seguito di un incidente, per entrarne in possesso.

Gervasi, dopo averlo attirato con un pretesto nelle campagne trapanesi, sparò due colpi di fucile contro Cuntuliano che sopravvisse. Reo confesso del tentato omicidio, Gervasi fu condannato e finì in carcere. A dare una clamorosa svolta alla vicenda è stata una sua lettera indirizzata al Bucaria, intercettata dagli investigatori, nella quale gli chiedeva di aiutare economicamente la sua famiglia in cambio del suo silenzio.
Il processo all’imprenditore è in corso davanti al Tribunale di Trapani e stamane Bucaria ha potuto assistere all’udienza.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Uno strumento per avvicinare il pubblico, specie quello giovanile, alla conoscenza del Museo
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile
Tre giorni all'insegna della cultura del mar, della musica e della gastronomia
A Trapani confermato il già commissario straordinario Ferdinando Croce

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il duo, formato da Michele Simonte e Pietro Rizzo vanta collaborazioni con Djs nazionali e internazionali, recentemente con gli italiani più conosciuti al mondo i Meduza
La sindaca Daniela Toscano ribatte alle affermazioni del consigliere comunale Vincenzo Maltese
Lo scopo della promozione è raccogliere nuovi sguardi e riflessioni sulla vasta gamma di identità differenti e di possibili modi in cui le persone possono legittimamente esprimere il proprio genere
Si tratta di un servizio organizzato dal comitato locale della Croce Rossa per le persone che vorranno assistere alla processione del 21 giugno in Piazza Castello