venerdì, Marzo 1, 2024

Trapani, Comune chiede pulizia e miglioramenti idraulici dei fiumi in vista dell’autunno

L'assessore Pellegrino ha scritto al Segretario Generale dell’Autorità di Bacino del Distretto Idrografico della Sicilia

Con una nota ufficiale inviata al Segretario Generale dell’Autorità di Bacino del Distretto Idrografico della Sicilia e per conoscenza all’ufficio del Genio Civile – Servizio di Trapani, l’assessore all’Urbanistica e Tutela del Territorio, Giuseppe Pellegrino, in accordo con il primo cittadino di Trapani, Giacomo Tranchida, ha chiesto la verifica per eventuali lavori di pulizia e miglioramento idraulico – anche con somma urgenza – sul tratto di fiume Lenzi-Baiata, soprattutto nelle località Xitta e in altre ubicazioni nel territorio del Comune di Trapani, nelle frazioni di Fulgatore, Ummari e Milo.

Secondo l’Amministrazione, il primo tratto interessato a verifica dovrebbe essere nella zona di Xitta. “Secondo gli studi del Genio Civile di Trapani del tratto fluviale del fiume Lenzi in prossimità del centro abitato di Xitta – spiegano il sindaco Tranchida e l’assessore Pellegrino – , a seguito di verifica strutturale del 2010, dimostra la sufficienza idraulica in condizioni di alveo pulito. Tuttavia, attualmente, ravvediamo nella stessa zona di Xitta che vi sono tratti con detriti accumulati e presenza di vegetazione spontanea. Per questo motivo, abbiamo – nuovamente – richiesto all’Autorità di Bacino del Distretto Idrografico della Sicilia un’urgente verifica ed una eventuale pulizia del letto del fiume Lenzi–Baiata dalla località Milo fino alla foce”.

Il secondo tratto interessato a verifica riguarderebbe il torrente Canalotti – dalla strada comunale a confine con Erice via Trapani – che attraversa l’abitato di Fulgatore in zona via XXIV Maggio e interseca con l’autostrada A29.

“Il Genio Civile di Trapani – continuano Tranchida e Pellegrino – circa 15 anni fa, a seguito di una petizione, condividendo le preoccupazioni degli interessati, ha richiesto un finanziamento di circa 250 mila euro per la pulizia del torrente, lavori che però non sono mai stati realizzati. Attualmente, il torrente Canalotti, nella tratta dalla via Trapani in direzione Ballata, in territorio di Erice, è oggetto di lavori per la rimozione di detriti con un finanziamento complessivo di 730 mila euro da parte dell’Autorità di Bacino del Distretto Idrografico della Sicilia. Come amministratori, quindi, chiediamo la verifica idraulica per la pubblica incolumità del tratto di fiume Canalotti in territorio di Trapani, in continuità con i lavori che già si stanno svolgendo”.

Infine, vengono sottolineate anche le criticità dei torrenti Fastaia, dal tratto in zona SS 113 a est frazione Ummari (asta principale del bacino imbrifero Lago Rubino), Benovara, dalla SS 113 a est frazione Fulgatore a nord (dietro Masseria Benovara), e il Canale di gronda che dalla SS 113, a Milo, parallelamente alla strada Erice-Mazara, sfocia nel fiume Lenzi. Anche in questi tre casi è necessaria una pulizia per evitare esondazioni che possano colpire vigneti o a salvaguardia dell’abitato.

Esultanza Trapani. Foto: Joe Pappalardo

Provinciale sotto i riflettori: in serale le partite di Imolese e Siracusa [AUDIO]

L'inizio delle due sfide è previsto per le 20:30, per il ritorno di Coppa Italia cambia anche la data
"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
Il 3 marzo alle ore 10.30 i volontari si ritroveranno in piazzale stenditoio, alla Cala Marina
Petrusa ricopre anche il ruolo di segretario della Filctem Cgil di Trapani
Appuntamento sabato 2 marzo alle ore 18 si terrà una nuova presentazione del libro presso i locali del tempio valdese in via Orlandini 38 di Trapani

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Aziende locali faranno conoscere i loro prodotti: vino, carne, miele, formaggi, pasta, frutta e verdura
Per pianificare e coordinare le operazioni di disinnesco e brillamento. L'area di contrada Rampinzer, dal momento del rinvenimento dell'ordigno da parte di operai che stavano lavorando per installare un campo fotovoltaico, è costantemente vigilata
Un'occasione per riscoprire il valore della cura delle persone, degli altri e del nostro pianeta
Si tratta di "Villa Favorita" a Marsala e "La Clessidra" a Salemi